19 settembre 2007

Oggi non lo so, da domani, però...

Qualche giorno fa, io me medesimo nonché sottoscritto, ho soffiato sulle 35 candeline. Cosa brutta. Passati i 30, ora lo so, un uomo perde il conto. Non posso certo generalizzare ma, nel mio caso almeno (anche se ne osservo degli altri), c'è stata un perdita di "intelligenza pratica", chiedetelo al Bloggo che, di quando in quando, mi sponsorizza il pasto perché dimentico il portafogli in un qualsiasi posto compreso tra la vasca da bagno e il tavolo di qualche ristorante (oh, il giorno dopo restituisco sempre i soldi, nevvero Bloggo??). Dimentico tutto. La mattina esco di casa e, nell'ordine: dimentico le chiavi, salgo a prenderle e lascio il cellulare sul tavolo, allora risalgo in casa, prendo il cellulare e dimentico le chiavi... Beh, questa perdita di "intelligenza pratica", insieme ai miei capelli sempre meno numerosi e sempre più biancastri, sono il segno che... gli anni lasciano il segno. Beh... il giorno del proprio compleanno, l'uomo che ha passato la trentina, si sofferma su pensieri che, pure avendo il vestito della "retrospettiva", più che ad un flash back, assomigliano ad una vero e proprio, insano e deleterio, linciaggio. Ogni occasione persa diventa un macigno, ogni macigno un piccolo "trauma". Insomma, il compleanno di un uomo che ha passato la trentina, dovrebbe essere abolito. Perché sì, un giorno di messaggi, e-mail, telefonate, regali piccoli e grossi ma... diciamocelo... dobbiamo proprio contarli, gli anni? Aiutano a fare qualcosa di particolare? Gli appuntamenti che contano, dovrebbero essere i 18 anni, il 21° anno, il 50° (mezzo secolo è mezzo secolo...), l'età della pensione eppoi... eppoi basta. Tutti quei numerini che corrono in mezzo a quelli citati, sono davvero importanti? E, allora... aboliamoli, questi diavolo di compleanni, no?

Per restare totalmente in linea con questo mio pensiero: auguri di cuore al Bloggo che, tra qualche giorno, compie gli anni e, neanche a dirlo, pure lui ha già passato la trentina... Per te, caro Bloggo, un piccolo, disinteressato abbraccio di buon compleanno.

PS: Stavo cambiando la mia età (non più 34 ma venerandi 35 anni) nel mio profilo. Sapete una cosa??? Il bastardo lo fa da solo. Google ci conta gli anni... bastardi!!!!

18 commenti:

Angie ha detto...

E cosa dovrei dire io? ;-)
Non credo che gli anni abbiano a che fare con la sbadataggine..io li festeggio sempre e sono anche contenta..sarà perchè non me li sento..e perche' non me li danno forse..
;-)

digito ergo sum ha detto...

@angie: per te il discorso non è valido... tu sei una signora. Il mio monologopateticodeprimente riguarda solo i maschietti. Voi crescete e il tempo è vostro alleato. Sempre belle, nonostante qualche venatura lieve sulla pelle. Noi veniamo devastati dallo stesso tempo che, con voi è signore, con noi è carogna. Mia nonna, a 90 anni, sembrava come una bambina (dolce, forte e delicata); mio nonno, a 70, sembrava un 100 enne malridotto.
Ti abbraccio

Grazyana ha detto...

Per prima cosa tanti auguri! E poi non sono totalmente d'accordo sul discorso che gli uomini invecchiando perdano fascino e noi donne restiamo sempre belle....diciamo che anche in questo caso il relativismo la fa da padrone.

P.S. carino il tuo blog!

Gabry ha detto...

Non credo affatto che uomini oltre i 30 per cosi dire "sfioriscano" anzi spesso noto un certo fascino in un capello brizzolato. Per quanto riguarda i compleanni posso dire che a me non fanno impazzire le feste casiniste, almeno non più, preferisco passarla con la persona che amo magari concedendosi una pausa da bambini. Credo anche che guardando i miei anni (che a novembre saranno 34) non rimpiango nulla nemmeno le cose brutte i momenti brutti etc, e ogni compleanno posso dire di essere cresciuta, e posso ricordare e sottolineare i piccoli e grandi traguardi, perchè no anche qualche piccola sconfitta che comunque mi avrà insegnato qualcosa, magari anche solo a difendermi. Insomma tra qualche anno comincerò a contarmi le rughette, ma questo non mi fa pensare al compleanno come un contatore che batte le ore, e non perchè son donna, ma perchè è un modo di pensare. Come detto prima, non credo che sia così realistica la tua visione sugli uomini over 30, anzi, te lo dice una donna (e non sono l'unica) che gli uomini appena datati e brizzolati, possono assumere un fascino molto interessante. E su con la vita!
a presto

digito ergo sum ha detto...

@grazyana: grazie per gli auguri e grazi per essere passata... Grazie anche per il tentativo di rialzarmi il morale... ;-)

@gabry: sei gentile... può anche darsi che gli over 30 non sfioriscano, questo over 30 qui... sì... cosa vuoi che ti dica... DNA bastardo ;-) Un abbraccio e grazie di essere passata da queste parti

S.B ha detto...

Auguri, vecchio scarpone. Ti voglio bene.

digito ergo sum ha detto...

@s.b.: cara, anche io ti voglio bene. Grazie ancora per il bellissimo e utile regalo, sei gentile all'inverosimile e, credimi, non dovevi... ma grazie di averlo fatto! ;-)

Morgan ha detto...

Auguri anche se in ritardo... fra cinque anni ti saprò dire! :)

Prescia ha detto...

ma che....l'uomo a 40 anni secondo me migliora....ela strada che porta verso i 40 lo migliora eccome...
magari mi inizierei a preoccupare dopo... :P
io cmq i compleanni li festeggio sempre....mi piace spegnere le candeline.. ;)

a proposito
AUGURISSIMI!!!!
in ritardo... :(

digito ergo sum ha detto...

@morgan: non avere fretta... ;-)

@prescia: gentile come al solito ma, tra 35, 40 e 50, il passo è breve. A presto

sonia ha detto...

Ma augurisssimi allora!!!

Che vuoi, a una certa, la testa fa brutti scherzi smemorandi! :P :P

Un abbraccione.

ps: spero di vederti per la sagra, vieni?

Bloggointestinale ha detto...

eh arrivo sempre puntuale, come la mattina a prendere il treno. io, farti da sponsor non c'è mica problema, pero' tu sei un uomo con delle responsabilità per cui ecco datti una regolata. ;-)
grazie per gli auguri e teniamo duro ci abbiamo una vita davanti.

digito ergo sum ha detto...

@bloggo: ci abbiamo una vita davanti, ci abbiamo. Noi. Un abbraccio.

PS: Già; le responsabilità... momenti inutili spesi in attività del tutto futili.

digito ergo sum ha detto...

@sonia: grazie per gli auguri e per il tuo gradito passaggio sul blog. Per me, due persone, sono già una folla... però un apero con te e il Bloggo me lo bevo alla grande! Ciao

zefirina ha detto...

ahoooooooooo mi state facendo sentire decrepita!!!!!
IO HO 50 ANNI
e allora????

mi volete dire che ho il piede nella fossa????

tse giovincelli

digito ergo sum ha detto...

@zefirina: tu non hai 50 anni, come non ne hai né 10 né 100. Sei un corpo celeste, presente da sempre e per sempre presente. Un'entità, come dicevo... Ti abbraccio

marce ha detto...

Come ho più volte scritto, sono arrivato ai 40 in un soffio, costruendo la mia vita anno per anno. Senza mai poter alzare la testa per vedere dove andavo. Solo puro istinto di sopravvivenza. Ora almeno la parte economica l'ho risolta e mi ritrovo a 41 anni più giovane di quando ne avevo 30.... Forse la fascia dai 30 ai 35 è particolare per un uomo.... Vedrai...

danDapit ha detto...

Ciao!!!!!!
per caso sono in ritardo per farti gli auguriiiiiiiiiii???
Sì, ormai il giorno è passato, e anche da varie settimane, però gli auguri sono sempre validi per tutto il resto dei tuoi 35 anni!
E siccome sono così in ritardo, ti canterò la canzoncina:
"Buon compleanno a te, buon compleanno a te, Buon compleanno a Germano, buon compleanno a teeeeeeeee!"
TORTA
CANDELINE
SOFFIA
BATTIMANO!

ok, ora vado a nascondermi....
(BACIO)