5 dicembre 2006

Storie di rutti quotidiani

Lo stomaco fa male. La testa gira, l'anima (in almeno una delle sue numerose pieghe) vomita (ergo est) e si disorienta. Se il mondo in cui si vive è la proiezione della visione che ognuno di noi ha del mondo, credo servano un bel paio di occhi-nuovi-fiammanti per smettere di vedere tutto 'sto schifo.

Intanto, riflessione numero uno:

se Dio esiste, perché non si trova un bell'aiutante??? (ne ha bisogno, la smetta di mettersi in cerca di amanti e diamanti...). Metta un annuncio sui quotidiani!!!

Riflessione numero due:

ammettiamo (ma mai concedendo) che viviamo in un mondo che ci è stato preparato da altri, cosa cavolo stiamo facendo noi per cambiarlo? Io, fiero e impettito, lo urlo ai 4 formaggi: non importa cosa sto facendo, importa (e c'ha un bel peso) CHE NON STO FACENDO NULLA!!! e, benché nel mio piccolo qualcosa di piccolo io l'abbia fatta, tutta la fatica ha sortito soltanto un bel paio di rutti (sarà stato lo sforzo???).

1 commento:

Bloggointestinale ha detto...

gli annunci stanno diventando una moda...non se ne può più. i rutti invece no, sono una prassi quotidiana più che giustificata anche senza sforzi (con quelli io abbino le scoregge).