4 luglio 2007

Se vuoi...

Se desideri qualcosa, lascia che accada

4 commenti:

Beba ha detto...

..non é sempre facile lasciare che accada...non sempre quello che vogliamo ci farà stare bene...
...a volte...quello che ci fa stare bene é quello che non abbiamo voluto...

digito ergo sum ha detto...

@beba

Sono sempre più convinto che tutto quello che ci fa stare bene lo abbiamo voluto. Vogliamo cose manifeste e cose inconscie. Creiamo noi tutto. Se una cosa accade, significa che l'hai pensata. Je jure.

isterika ha detto...

Ciao, sono passata di qua perchè mio fratello (Kabalino) m'ha fatto una gran testa e devo dire a ragione... a dire il vero m'aveva consigliato anche il tuo amico bloggointestinale, ma son partita a criticargli nori per cui credo di essermi bruciata subito... cmq son passata di qua e avevo anche qualchecosa da dire sui post di questi giorni, ma come si fa a dire qualcosa di un post quando hanno già parlato in 66...111...115... guarda proprio non si fa, è come la battuta di non ricordo chi e in quale occasione (...un film...un libro...) che non ci si può masturbare troppo pensando alla stessa immagine altrimenti non sembra più accaduta realmente ma la trasformi in una fantasia... che rabbia quando le cose mi sfuggono di tra le dita... allora ho scelto il post meno battuto e sono capitata il 4 di luglio del 2007 che non è male a pensare che il giorno dopo compivo gli anni. Se desideri qualcosa lascia che accada... non posso dire che abbia funzionato sempre nella mia vita, ma perchè smettere di tentare.
isterika

digito ergo sum ha detto...

@isterika

eh, quando son coincidenze... ho letto il tuo commento al bloggo proprio stamattina...
allora, prima di ogni altra cosa, auguri di buon compleanno (in realtà in ritardo di oltre due mesi, ma tanto è domani...)
tuo fratello, che leggo regolarmente (lo leggerei più regolarmente se solo scrivesse più regolarmente... diglielo, eh?) è un grande. Ha scritto un post, qualche tempo fa, che mi ha fatto flippare tutta la notte. Non riuscivo a scrollarmelo da dosso, tanto era bello, il post, non tuo fratello ;-)

con il "lasciare che accada" intendo proprio "lasciare", nel senso che occorre saperele volere le cose. se uno riesce a volerle, come davvero di dovrebbe, allora saranno le cose ad andare da lui. funziona sempre, quando ci si riesce. lo so, ora penserai che sia un ca__ta immonda, ma credo davvero sia così. c'è un modo per desiderare. come se le "forze dell'universo", richiamate nel modo corretto, volgessero a realizzare i desideri.

ti ringrazio davvero di essere passata, un abbraccio a tuo fratello e, se me lo consenti, anche a te.