30 settembre 2007

In Svizzera, le madri, possono picchiare

Durante l'ultimo nostro incontro la mia ex "dolce metà" (che dolce non è mai stata) mi ha malmenato davanti ai miei bambini. Bene, direte voi. Ora le autorità capiranno... Già. Il Curatore (Signor Garolla, rimetta il suo mandato) mi ha detto che non è importante; è piuttosto importante capire cosa abbia spinto la mia ex signora a fare ciò (si chiama schizofrenia, credo...). Allora, la domanda mi è nata legittima: "Signor Curatore, se io oggi andassi da mia moglie e le gonfiassi la faccia di cazzottoni ben assestati cosa succederebbe?". La risposta del curatore: "come minimo finirebbe in galera e i bambini non li vedrebbe più".

Avete capito come funziona? Se uno osa ribellarsi a questo sistema viene etichettato come "poco collaborativo e manipolatore". Signor Garolla, faccia il favore, rimetta il suo mandato. Lei è un incompetente.

18 commenti:

Cate ha detto...

Anch'io una volta ho menato il ragazzo che mi stava mollando.
Era più disperazione che voglia di far male.

Ora non so come ti abbia menato lei, ma io facevo ridere.
I miei erano buffetti, più che altro.
Buffettavo e piangevo.

Mi meraviglio che non sia scoppiato a ridere.
(Anni dopo siamo tornati insieme, e lui, quando se lo ricorda, ancora sorride con aria beata).

Se invece la signora aveva i guanti con le borchie e la mazza ferrata in mano, è un'altra storia.

E se ci sono i bimbi a guardare è ancora un'altra storia.

Solo che la disparità di trattamento tra uomini e donne è dovuta al fatto che la potenziale forza bruta è diversa.

In genere un uomo può difendersi da una donna, con un solo dito.
Una donna no.

Coraggio.

digito ergo sum ha detto...

@cate: la mia è una denuncia. Le autorità elvetiche, in caso di separazione, fanno differenze abissali tra i diritti dei padri e quelli delle madri. Delle botte prese non mi interessa nulla, del fatto che fossero presenti i miei figli, invece, sì. Contro certi muri, è difficile lottare...

Cate ha detto...

Si, l'ho letto in altri tuoi post.
Sono daccordo con la battaglia che porti avanti.
Nessun padre amorevole dovrebbe essere separato dai propri figli.

L'unica cosa che volevo dire è che la legge DEVE in ogni caso difendere chi da solo non può difendersi.

Angie ha detto...

Caspita..che ex mogliettina!!!
Mi spiace per quello che ti sta succedendo..non mollare e fai rispettare i tuoi diritti!!!
:-)

marce ha detto...

C'� l'offesa fisica e quella morale. Penso che una donna possa fare pi� quella morale che non fisica. Su questi argomenti comunque non esiste la parit� dei sessi. Un abbraccio di solidariet�

Cilions ha detto...

Lo sai che la mia ex mi ha chiesto di sposarla e le ho detto di si?!?
Bene, il giorno dopo mentre eravamo in intimità, ha sbroccato ed ha iniziato a prendermi a calci finchè non mi ha cacciato di casa!?! Da allora è sparita... menomale!
Esistono donne "complicate"... il problema deve rimanere loro! Forza, il bene vince sempre... nonostante tutto!

digito ergo sum ha detto...

@cate: sono d'accordo con te. La legge deve proteggere chi non é in grado di farlo da solo. I miei figli, appunto...

digito ergo sum ha detto...

@angie: sono un modello d'uomo alla Hemingway, mi piego ma non mi spezzo... Un abbraccio

digito ergo sum ha detto...

@marce: ricambio l'abbraccio... la parità dei sessi, in principio, non mi dà fastidio. La hanno insistentemente pretesa le donne, giusto? Allora che se ne assumano oneri ed onori...

@cilions: orca, questa non la sapevo. Mi spiace ti sia accaduto e sono contento (che si sia levata dai cog....). Fosse solo lei... ecchisenefrega... ci sono i miei bimbi, posti proprio in mezzo al suo super ego e alla sua testaggine di minchia... Grazie di essere passato e un abbraccio...

Bruja ha detto...

assolutamente contraria alla violenze.. sempre e comunque...soprattutto poi davanti ai bimbi...se è loro che devono essere tutelati, la signora deve essere assolutamente ripresa per lo squallido spettacolo che ha dato...e poi questa 'violenza' dovrebbe essere presa in considerazione da altri punti di vista in vista del futuro deio bimbi...non so se mi sono spiegata...ma volevo dire che certe cose non vanno sottovalutate...non mi pare un comportamento da persona equilibrata...

zefirina ha detto...

io non ho mai picchiato nessuno!!! anche se alle volte le mani mi "prudono", avrò forse spaccato un piatto, ma solo buttandolo per terra, che poi mi è toccato anche di raccoglierlo quindi la rabbia non è scemata affatto!!!!!
perdere poi le staffe davanti ai figli è abominevole, non sono immune da litigate con mariti, ma con l'ex marito mai, devo dire mi diventano indifferenti quando diventano (scusa il gioco di parole) ex, con il papaà di Valentina mi sono alterata solo quando mi accorgevo che Vale rimaneva male per qualche suo comportamento, ma di certo non gli ho mai fatto notare davanti a lei, non è che io sia particolarmente "brava", è che sono figlia di divorziati e so bene cosa si prova

digito ergo sum ha detto...

@bruja: sono assolutamente contrario anche io. Non sono le botte... è piuttosto la scena cui hanno assistito, tra le lacrime, i cuccioli. Il fatto é che, come dice il curatore, la legge funziona così, mi tocca incassare e tacere. Mi si gonfia lo stomaco, solo a pensarci... Ti abbraccio

@zefirina: tu, dalla tua, hai una cosa che molti non hanno. Il cervello. Cosa vuoi farci? A qualcuno è toccato, a qualche altro no... Un abbraccio

Grazyana ha detto...

Mah nemmeno io ho mai picchiato il mio ex marito e certo che se le sarebbe pure meritate....sarò stata stupida o forse so di essere una "Signora"?

digito ergo sum ha detto...

@grazyana: sei stata signora e pratica. Avrebbe cambiato qualcosa, un gesto violente?

edgar ha detto...

Picchia il curatore!

Giovanna ha detto...

ciao, grazie per essere passato nel mio blog. Le separazioni sono sempre una brutta cosa, anche quando non ci si mette una ex moglie, diciamo cosi, nervosetta.

digito ergo sum ha detto...

@edgar: è una possibile variante. Mi sa che non mi conviene... è davvero grosso. Certo, se non avesse quella panza... ;-)

digito ergo sum ha detto...

@giovanna: grazie a te per la visita. "Nervosetta"? Eufemistica definizione di pazza scatenata? Allora è ok...