9 settembre 2007

Sedetevi, cuccioli, che ora vi spiego

Scricciolo e Truciolo,

venite qui, qui sulle mie ginocchia, papà vi spiega cosa sta succedendo...

Come sapete, tra mamma e papà, ancora prima che si separassero, si è rotto qualcosa che prima era magico. Era tanto magico da farci desiderare di avere due bimbi stupendi come voi. Dopo la seprazione, come succede in Svizzera, è subentrata, tra noi e voi, la Commissione Tutoria Regionale, un'ente pubblico (non è un'istituzione, anche se dice di esserlo, perché non fa passare nessun valore ma, di questo, parleremo più a lungo in futuro) che non si interessa di quanto è successo in passato. Mette delle regole (che né voi né io abbiamo richiesto). Da quel momento possiamo vederci due giorni ogni due settimane. Ma io non sono un papà part-time, sono uno di quei tanti papà che vuole crescere con i prorpi cuccioli. Io aiuto voi a crescere, voi aiutate me a crescere e a vivere, orgoglioso come sono di voi. Allora il vostro papà, insieme a tanti altri papà separati, sta facendo di tutto per cambiare queste leggi assurde. Faremo rumore, tanto rumore, portando alla luce tutti i disastri combinati dalle CTR, facendo in modo che tutti sappiano chi sono quegli individui. La CTR dice di avere come scopo l'interesse dei minori. Ditemi, bimbi, è nel vostro interesse quello che state vivendo? Forse, chi lo sa, il papà avrà dei guai, qualche querela, qualche multa, chissà... persino qualche notte in prigione. Papà, di sicuro, lotterà per voi anche da dietro le sbarre... Sapete perché? Perché non sopporterei mai di vedervi crescere nonostante la mia assenza e non sopporterei mai di crescere senza di voi. Non sopporterei mai neanche che voi due, tra qualche anno, mi guardaste negli occhi dicendo "perché non hai lottato per noi, papà?". Vi giuro, dolci scimmiette, vi giuro che quel momento non arriverà mai. Papà lotta per voi.

Del resto, questo lo sanno, quei signori, noi tre, insieme, siamo felici. Vi adoro.

Ora andate dalla mamma, fate i bravi, ascoltate sempre quello che vi dice e, visto che siete gli ometti di casa, proteggetela. Questa notte, come tutte le notti, uscirò dal mio corpo per venire a vegliare sul vostro sonno.

Papà

18 commenti:

S.B. ha detto...

Lo avessi avuto io un papà così. Dov'era la CTR quando ero piccola?

digito ergo sum ha detto...

@s.b.: sei il solito fiore, per fortuna mai reciso...

Bruja ha detto...

bhè...situazione non facile, ma fai bene a lottare con tutte le tue forze per quello in cui credi...dare e ricevere amore dai tuoi cucciolotti...
le istituzioni mi pare doi capitre che in ogni paese riescono a far danni...:-(

digito ergo sum ha detto...

@brujia: molto meglio la tua (fantastica) notte magica...

prescia ha detto...

io ho trent'anni ormai...
ma la separazione dei miei non la dimenticherò fino alla fine dei miei giorni...anche se ero troppo piccola...
per fortuna qui è diverso e mio padre l'ho sempre avuto quando e come volevo....pur vivendo in città diverse...
ma ti prego di lottare....lottare e lottare....
con tutti i tuoi mezzi...
perchè i figli non devono mai per stupidi cavilli essere privati dei padri...dei genitori...
è un dolore troppo grande...
sono con te...
e spero che si risolva presto... un abbraccio forte forte...

zefirina ha detto...

scusa una domanda indiscreta ma per tutti i papà è così o c'è una ragione particolare perchè per te sia così?
sarebbe più facile se tu e la tua ex andaste di buon accordo ma mi pare di capire che non sia così (oh non sto giudicando), semplicemente uno/a non se ne potrebbe fregare di questa commissione????

digito ergo sum ha detto...

@zefirina: è così per tutti... qualsiasi cosa sia stata decisa in fase di separazione viene stuprata da quelle teste calde. Il Movimento che abbiamo creato ha già racimolato chili di carta in cui si leggono le decisioni più stravaganti e ridicole. Figli messi in istituto senza motivo, figli allontanati da uno dei genitori in base a perizie discutibili fatte da persone discutibili. Sembra strano, vero? Però, te lo giuro, è così...

digito ergo sum ha detto...

@prescia: capisco. Capisco e ti abbraccio. Sono i segnali che ci inviate voi, a darci la forza per andare avanti perché, nonostante la motivazione e l'obiettivo finale, ogni tanto la forza manca.

zefirina ha detto...

più che strano è aberrante e terrificante, è soggetto a tutto questo anche uno straniero che si trovi a dover vivere temporaneamente sul vostro territorio???? perchè se è così dissuado valentina e andrea dal decidere di venire a zurigo per il postdottorato

la strega fiamminga ha detto...

:*

sonia ha detto...

Ti ripeto, è proprio vero che se da queste cose non ci passi non le si possono sapere. Tu continua a lottare insieme agli altri papà che stano attraversando questa esperienza, e io nel mio piccolo cercherò di sostenerti.

È proprio vero che solo chi ha tanti soldi riesce a eludere da certe esperienze.

Un abbraccio a te e ai tuoi cuccioli.

danDapit ha detto...

Ogni volta che leggo ciò che scrivi su questa situazione resto inebedita e senza parole.
Mi chiedo come sia possibile, sembra fantascienza...!
Ma la mamma dei cuccioli è d'accordo con quanto deciso dalla CTR? A lei sta bene che tu li veda così raramente? E se lei non fosse d'accordo dovete comunque sottostare alla decisione?
?__?

digito ergo sum ha detto...

@zefirina: dissuadili pure. Anzi... rischieranno sempre di essere "gli italiani", addirittura potrebbero venire emarginati... Però si tratta di un'esperienza di vita, legata alla professione. Proprio male male non potrebbe fare. È una questione politica... in Svizzera, ogni cosa, è fatta per fare un torto a tutti, proprio per non farlo solo a qualcuno...

Ti abbraccio

digito ergo sum ha detto...

@dandapit: belle domande. Le leggi dicono che, se i genitori sono d'accordo, a meno che non ci siano motivi gravi, si può procedere nel senso delle decisioni prese da mamma e papà. Quello che dice la legge e il modo in cui questa viene applicata, però, divergono. Ah, nel dubbio, non ho mai fatto nulla di male né alla mia ex signora, né ai miei cuccioli. È una cosa sistematica. Mamma e papà si separano e non sono d'accordo sull'argomento figli? Allora arriva la CTR che aumenta gli screzi e le divergenze... Un gioco quasi diabolico. Un abbraccio

digito ergo sum ha detto...

@sonia: Beh... ti auguro di non trovartici mai, in mezzo a questi guai... Un abbraccio...

digito ergo sum ha detto...

@la strega fiamminga: ah... l'umana condizione. Vabbuò... pensiamoci su... Un abbraccio

MusEum ha detto...

Mi sono commossa. Leggendo, una lacrima è scesa...

Sono parole bellissime, che qualunque figlio vorrebbe leggere... Penso ai tanti figli di genitori separati che si sentono dire da madri rabbiose tutto il male sui propri padri, per allontanarli gli uni dagli altri...

Non mollare mai. Non permettere mai che in loro possa nascere il minimo dubbio sul tuo amore...

Coraggio! Sono con te!

digito ergo sum ha detto...

@museum

grazie per essere passata da qui. Non mollo, non mollo. I miei cuccioli sono il mio Dio personale. Vivo per loro e lo sanno. Ti ringrazio, le tue parole infondono forza e coraggio, cose necessarie, sempre. Ti abbraccio