28 ottobre 2007

Ti amo in modo irrimediabile

Mi sono innamorato di te molto prima che il tempo cominciasse a passare. Ho speso la vita ad immaginarti e, in un secondo, hai preso tutto quello che ho sono. Ogni giorno, tutto il giorno, penso a quanto sarà bello, alla sera, poterti accarezzare la testa mentre dormi e, avvicinandomi alle tue orecchie, sussurrarti tutto il mio amore. Ogni giorno, appena sveglio, corro a cercarti per potere essere la prima persona che vedi, per poterti abbracciare. Il mio bisogno è trascendentale, tu sei parte di me. Se non ti sapessi nella mia vita, sarebbe come vivere senza cuore. Però sei lì, sorridente, infinitamente dolce quando, allungando le braccia verso di me, trasmetti tutto il tuo affetto più sincero, tutti gli entusiasmi in quegli occhi lucenti, sinceri ed onesti, in quei sorrisi imprendibili, colline innevate. Tu sei Dio o, almeno, la sua musa ispiratrice. E se la vita, in cambio di un tuo abbraccio, volesse la mia morte, senza esitare tenderei le braccia verso te.

Ora, bimbo, vai a mettere le scarpe, prendi il pallone e scendiamo in giardino a giocare un po'.

Ad A. e N., i bimbi più stupendi che un padre possa desiderare. Vi adoro ogni oltre irragionevole dubbio. Papà.
Posta un commento