30 ottobre 2007

ORA PARLO IO!

Domenica 4 novembre sarà il compleanno del mio bimbo più grande. Compirà 9 anni. La festa del suo compleanno è stata organizzata da quella belva della mia ex consorte, direte voi, proprio il 4 di novembre... è domenica, il papà non lavora e può stare coi suoi bimbi. No... è stata organizzata per mercoledì 7 novembre, quando il papà è in ufficio...

L'altro giorno stavo parlando di questo con i miei bimbi (rigorosamente al telefono, dovete sapere che la mia ex signora registra tutte le telefonate che faccio ai bimbi e, nel frattempo, le ascolta in "viva voce"). Il mio bimbo vorrebbe che io partecipassi alla sua festa, quando ha cominciato a "vedersela brutta" la mia ex consorte ha urlato una frase sconnessa che suona più o meno così: "o viene il papà o vengo io. Sia ben chiaro che se vuoi il papà telefono agli invitati e annullo tutto". Il mio bimbo, che non sapeva più cosa fare... è rimasto congelato al telefono...

Ora, piccola riflessione: ma questa mossa così geniale, la mia signora l'ha fatta nell'interesse dei bambini? La verità é che, nella situazione che quella donna ha creato, il papà dei suoi figli necessita di un invito per la loro festa di compleanno... Non so a voi ma a me questa storia fa venire i brividi. Intanto la Tutoria si ostina a dire che è una buona madre. Certo, una che mette le mani addosso all'ex marito DAVANTI AI BAMBINI, una che dice queste cose DAVANTI AI BAMBINI, una che chissà quante cose dice DAVANTI AI BAMBINI quando nessuno ascolta... è certamente una buona madre.

Adesso ascoltami, lo so che leggi, lo so...: NON SEI UNA BUONA MADRE. No. Sei soltanto una perosna collerica, una che preferisce sbolognare i bambini a chicchessia pur di non fare quello che devi. Sei patetica e mi fai schifo. Ora, inizio a parlare io. A., N., scusatemi. Vi adoro... ma non si può subire sempre. A volte, per essere felici, bisogna passare attraverso un periodo di sofferenze. Mi dispiace. Vi sono talmente vicino da sentire il vostro profumo. Mi mancate tanto. Tutto questo finirà. Ve lo giuro. Finirà.

A. non "dimenticare" di fare i compiti. Ometti, fate quello che dice la mamma e non preoccupatevi... godetevi la festa di compleanno e siate gentili con tutti gli invitati.

PS: Ieri ho cercato di parlare con il curatore. Evidentemente era già al corrente di tutto perché l'ho chiamato 4 volte e non ha mai né risposto né richiamato... Già, poiché la posizione della belva è indifendibile, meglio non farsi trovare... altrimenti, per la prima volta, la Tutoria dovrebbe darle torto. Mai creare un "precedente" vero... Signori?

Ora è il mio turno di parlare, perché 10 anni di silenzio non hanno portato a nulla. Allora dico, alla mia ex moglie e ai signori della Tutoria, che tutti gli orrori compiuti vengono a galla. E, venendo a galla, qualcuno dovrà dare delle spiegazioni. Come? A me? No, ai bambini.
Posta un commento