11 novembre 2008

Il potere logora chi ce l'ha (e non lo usa)

Faccio un esempio stupido (ma daaaai??)

Allora. Te sei in macchina che guidi senza avere allacciato la cintura di sicurITÀ. Ti ferma uno sbirro e ti dice: "Te sei in macchina che guidi senza avere allacciato la cintura di sicurITÀ!". Allora te gli dici... "ehm... ma non posso mettere la cintura, ché ci ho le bretelle!".

Lo sbirro, un po' perché gli gira così, decide di non farti la multa.

Esempio finito.

Cosa indica tutto ciò? Che se ti AVREBBE fatto la multa, avrebbe soltanto fatto il suo mestiere. Esercita il suo potere nel momento in cui decide di non multarti. (Lo scrivo perché sennò poi mi dimentico di pensarci: che la libertà non sia un concetto astratto e multiforme ma nasca dalle "piccole cose quotidiane"?)

Per dirla in modo meno pirla: chi ha potere dovrebbe non dormire la notte, chi non ce l'ha dovrebbe russare profondamente.
Come mai non è mai così?

PS: Angel hai notato che, questa volta, non ho parlato di tette? Occasso...!
Posta un commento