11 ottobre 2007

Ma io cosa cazzo mi batto a fare cosa?

Squillino le trombe e trombino le squillo! Sono mesi, ormai, che mi batto per potere stare più tempo con i miei bambini. Attualmente, come è rigore in questi casi, i padri separati hanno il "diritto" (mi sembra una parola forte, in questo caso, no?) di stare coi figli un fine settimana ogni due (per un totale, circa, di 80 ore al mese). Poiché io il papà part-time non lo faccio ho chiesto alla Commissione Tutoria (Dio ce ne scampi):

  • di stare coi bimbi ogni fine settimana;
  • di portarli a scuola e all'asilo ogni giorno e di potere passare con loro un'oretta ogni sera, per giocare un po' o fare insieme un po' di sano studio
  • di non rompermi i coglioni.

La Commissione Tutoria (che, ripeto, ha come solo scopo quello di fare l'interesse dei minori) ha riunito il massimo del potenziale intellettivo e, con il consenso del curatore, il mitico e mistico Signor Garolla, ha detto:

  • veniamo incontro alle tue richieste e potrai stare coi tuoi figli 3 ore ogni domenica;
  • ti rompiamo volentieri i coglioni, oltre ogni ragionevole dubbio, oltre ogni limite, oltre ogni oltre.

I tre dell'Ave Maria, tale avvocato Mazzola (presidente della Tutoria), il tutore, tale Garolla e il legale della mia ex consorte, individuo che risponde al nome di Pagnamenta (risponde se si ricorda chi è, intendo) hanno dato il meglio di loro stessi e, dopo un cave magistrum durato settimane hanno sparato una stronzata senza precedenti. Bravi! Ascoltatemi un po' Cip, Ciop e Ciap (decidete voi chi fa uno e chi fa l'altro)... perché non ve ne andate un po' a quel paese? Cosa aspettate che vi risponda? Volete anche un bacino sulla fronte? Va bene, allora... metteti in fila: smack, smack e smack. Brilla acciaio.

25 commenti:

s.b. ha detto...

Pagnamenta? Ricordami di non chiamarlo, se avessi bisogno di un avvocato. Hai ragione tu, quando dici che devo estraniarmi da questa storia e, se proprio voglio, devo giudicare in modo più sereno. L'altra volta ho usato parole poco carine nei confronti del curatore e della tua ex "moglie".
Ora per farmi perdonare, dirò al signor Garolla che è più stupido di quanto pensassi, alla tua ex signora che è più somara di quanto credessi, all'avvocato Pagnamenta che per fortuna sua non ho bisogno di un avvocato, perché non sarebbe mai lui. A Mazzola dico invece che se un genio così fa il presidente, chissà quanto è geniale l'uscere...

digito ergo sum ha detto...

@sb: per fortuna ne abbiamo parlato a lungo ;-) Capisco la tua rabbia, capisco che il motivo è nobile (i bimbi). Stai tranquilla, tutto si risolverà nel migliore dei modi. Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Questa è la Commissione Tutoria 8....Sapeste cosa capite in alcune delle altre! [ad es. CTR 1 (Chiasso), CTR 3 (Breganzona), CTR 5 (Massagno), e altre ancora...]...Ma mi chiedo: l'Autorità di Vigilanza sulle Tutorie di Bellinzona (Capo ufficio avv.ta Alessia Paglia) perché non si decide a vigilare e a tutelare i bambini (e non le Tutorie)?????!!!!!!
Non mollare Digito, che non sei solo! Ma se tutti prima o poi si decideranno di prendere il rischio di uscire allo scoperto e raccontare la loro storia, allora sì che tutti questi signori e signore dovrenno stare più spesso chiusi in casa per non far vedere in giro la loro faccia dalla vergogna...

digito ergo sum ha detto...

Caro "anonimo", sai come stanno le cose. L'organno di controllo delle CTR è gestito dalle stesse persone che fanno le minchiate. Questa é democrazia! La domanda di rito é: "ma chi controlla chi controlla???". Onorevole Pedrazzini, si dia da fare. Vada meno in tivvù e metta le mani in questi immondezzai.

Alberto ha detto...

Condivido la tua battaglia, anche per esperienza vissuta da un amico che sposò una donna americana e si vide portar via il figlio dopo una lite, sentendosi negre il diritto di andarlo a trovare negli USA...

Certe leggi sull'argomento sono eccessivamente penalizzanti per i padri.

Sono con te, non mollare!

Un abbraccio solidale :-)

Scuola di ladri ha detto...

ahah trombino le squillo, geniale

digito ergo sum ha detto...

@alberto: grazie per la visita. In Svizzera queste leggi sono stupide, applicate in modo stupido da gente non di certo geniale. Non mollo! Un abbraccio.

@scuola di ladri: sono contento ti sia piaciuta la "boutade". In realtà il post l'ho scritto per fare riflettere su altre cose ma, ti assicuro, la tua visita è sempre graditissima. A presto

zefirina ha detto...

ma scusa trovati un avvocato con i contro coioni!!! io opterei per una donna che siamo più agguerrite

ma non capisco che gli hai fatto alla tua ex moglie che ce l'ha così tanto con te???

MariCri ha detto...

Io sono una donna, ma dico che è uno schifo la situazione che vivono per la amggior parte i padri separati per mantenere il loro diritto di essere padri...hai tutta la mia solidarietà, noi donne sappiamo essere molto più cattive e vendicative degli uomini..finchè si tratta di adulti ci si scanni pure, ma quando ci sono dei bambini bisognerebbe tutelarli, prova a rivolgerti ad un nuovo consulente legale! In bocca al lupo e un abbraccio!MCri

digito ergo sum ha detto...

@zefirina: avvocato coi contro....? Come si vede che non vivi in Svizzera... :-). Il presidente di ogni tutoria è, di fatto, un avvocato. Si trova a "gareggiare" coi suoi colleghi. Figurati se cane mangia cane. L'organo di controllo delle Tutorie è formato dalle stesse persone che lavorano per le Tutorie. Capisci... Un abbraccio

@mcri: Ti ringrazio di essere passata per questi lidi. Vale sempre quanto ho detto a Zefirina eppoi, al di là dell'ironia, gli avvocati sono quelli che descrivi tu sul tuo blog, sai? Un abbraccio

MariCri ha detto...

Ed io che credevo che le cose andasseromale in Italia e che la civilisima Svizzera fosse un'oasi di giustizia e tutela dei diritti del cittadino! Hai ragione, "cane non mangia cane", ma tu non demoralizzarti e continua adessere un buon padre per i tuoi figli, io credo che piccoli o grandi capiscono molto di più di quello che danno a vedere e la tua presenza costante, malgrado tutto, è un supporto a cui loro non possono rinunciare. un abbraccio a te. MCri

digito ergo sum ha detto...

@maricri: la Svizzera tutto è tranne che un paese civile, purtoppo... Faccio di tutto per essere un buon padre ma ogni tentativo si infrange, inesorabile e costante, contro i tentativi (riuscitissimi, peraltro) della mia ex consorte, di fare la pessima madre. Grazie di essere (ri)passata. Un abbraccio

sonia ha detto...

Guarda, non chiudere mai e dico mai questo blog.
Un giorno se vorrai smettere di scrivere fallo pure, ma non cancellarlo, perché questo diario on line dovrà essere una testimonianza per i tuoi figli: del bene e dell'amore immenso che tu vuoi a loro e della lotta che stai facendo.

Senti, secondo me l'unica cosa che puoi fare per stare degli interi week insieme ai bambini, è arrivare a una tregua con tua moglie. Ci sono genitori, padri che scesi a patti con le mogli che possono anche non rispettare i vincoli della tutoria.

Cip, ciop e ciap...:D :D
Smak, smuk, smok. Brilla acciaio

digito ergo sum ha detto...

@sonia: senza volerlo, questo blog è diventato quasi un "diario di guerra". Ho mediato per anni, non é che le cose vanno male da ieri... ho sopportato ogni angheria per anni, credendo di fare la cosa giusta per i bambini. Il risultato di questa mia biblica sopportazione mi dà torto. Per mediare occorre essere in due. La cosa, però, è "semplice". Io sto lottando per loro, perché hanno il bisogno di stare con me e io ne ho di stare con loro. Se io lotto nei loro interessi, la mia ex signora, opponendo ogni resistenza, di chi sta facendo gli interessi? Ti abbraccio.

zefirina ha detto...

dammi un po' sto numero di telefono della signora che le dico due paroline , ma uno psicologo per risolvere i suoi problemi irrisolti????
maronna come sono stata brava senza volerlo...... la mia valen tina non ha dovuto subire tutto questo, però dgt sai che l'altra settimana lei aveva chiamato suo padre, erano tre settimane che non si sentivano, lui non chiama mai, e da agosto che lei è tornata in olanda, Valentina gli voleva fare gli auguri per la festa del nonno e sai lui che ha risposto: ci sentiamo dopo che sto vedendo la partita della roma!!!!
capito!!!
oggi dopo anni gli ho fatto un cazziatone, primo perchè si scorda sempre di mandarle i soldi (e a loro servono veramente con un bambino) e poi per la sua freddezza, ma mi sembra che la cosa l'abbia lasciato in differente....grrrrrrrrrrrrrrr
come vedi c'è del marcio in entrambi i casi

el Niño ha detto...

NON MOLLARE

SognoDiSabbia ha detto...

È strano come, a volte, le cose accadano inspiegabilmente. Non so come, ma sono finita su questo Blog. Per caso. Tra miriadi di siti del World Wide Web.
Ho sempre meno parole a riguardo di ingiustizie che nuociono a padri e figli. Sono una donna, è vero, ma in certi momenti mi vergogno della mia "stessa specie".
Non finirô mai di spronarvi all'inseguimento di ciò in cui credete, che meritate e desiderate.
Sempre qui. Perché io credo. Ancora.
Sempre qui.

digito ergo sum ha detto...

@zefirina

Ohi, mi spiace parecchio. Il marcio c'è sempre. Guarda che, se il mio matrimonio è fallito, ho anche io le mie belle colpe ma, per farmele espiare, usando i bimbi come mezzo, non mi sembra la cosa migliore si possa fare. Un abbraccio. Stai su, arriveranno i tempi migliori che meriti.

@el Niño

MAI! Ti abbraccio

@sognodisabbia

Già, tante cose (tanto) strane. Eppure, da qualche parte, un motivo deve esserci, no? Magari sei passata di qua "solo" perché le tue parole mi hanno fatto bene. Non demonizzare, però, il genere femminile... c'è donna e donna. Non siete "tutte uguali" (esattamente come noi non siamo tutti "bastardi). Grazie di essere passata e, spero, a presto.

SognoDiSabbia ha detto...

Il genere femminile è vasto, io immaginavo quella piccola fetta di torta andata a male, che -purtroppo- è irrecuperabile. Come lei dice, non siamo "tutte uguali" come voi non siete tutti "bastardi". I luoghi comuni mi fanno venire l'allergia e se solo si imparasse davvero a lasciarli da parte... sarebbe un nuovo passo verso una socializzazione migliore.
Bisogna andare oltre. E guardare gli occhi della gente.
Grazie a lei, per il suo impegno.
Come sempre, il mio più sincero sostegno.

digito ergo sum ha detto...

@sognodisabbia

È del tutto inutile aggiungere parole ad un concetto perfetto. Grazie di cuore.

Odalisca Sicula ha detto...

Ma abbi pazienza: ti fai picchiare da una ex moglie??? Ma dove sono finiti i "masculi"??!!!

SognoDiSabbia ha detto...

Il problema, Odalisca Sicula, è che se si difende rischia ancora che lei (ex moglie) riesca a far passare la cosa come un gesto di violenza nei suoi confronti. Bisogna stare attenti alle cattive interpretazioni e alla capacità di certe persone di stravolgere gli eventi.

digito ergo sum ha detto...

@Odalisca:

Fosse solo questione di pazienza... credi forse che a vedere una mia reazione, i bimbi, non si sarebbero spaventati di più? Beata te e tutti i "masculi"...

@sognodisabbia:

Credo fosse ironica, la buona odalisca. Hai ragione, occorre non dare adito al minimo dubbio. Del resto, quel pirla del Garolla, lo sa bene. Gioca con le parole come una foca coi birilli. A presto

Anonimo ha detto...

credo che qui in italia nelle separazioni i padri vengano tutelati di più, io sono del parere che comunque i figli abbiano bisogno sia del apdre che della madre e in questo i genitori separati dovrebbero davvero fare un gran salto cercando di tutelare la crescita dei figli nel miglior modo possibile e la crescita comporta la presenza come e cmq di entrambi i genitori, dovrebbe capire questo la madre dei tuoi figli
:-) Rimbalzina

digito ergo sum ha detto...

@rimbalzina

Pienamente d'accordo con te. Non capisce che "facendo pagare a me" (non so neppure molto bene cosa, poi...) in realtà fa pagare ai bimbi. Sono sempre fiducioso, stanco, al limite della sopportazione ma, in fondo, fiducioso. Ti ringrazio per il tuo passaggio e ti abbraccio