10 novembre 2007

Non c'è peggior sordo... fine di un'amicizia.

Il cameriere ci guarda spazientito. È la terza volta che si avvicina al tavolo e noi lo rimandiamo indietro a mani vuote, dicendo “non abbiamo ancora deciso”.
Lei: “Come stai?”
Io: “Benone, grazie.”
Lei: “È vero quello che si dice?”
Io: “Certamente sì, se lo si dice, ma cosa?”
Lei: “Che non sei più lo stesso, no?” (Già… cos’altro potrebbero avere detto cosa?)
Io: “Beh, lo prendo come un complimento, ma sarei, sempre secondo queste voci, evoluto o cambiato in peggio?”
Lei: “Ma cosa ne so io! Mica le ascolto, certe voci!”
Io: “!????!!!???… passo…”
Lei: “Insomma, il mio parere non è parziale, ti voglio bene io, come potrei non dirti che sei cambiato in meglio?”
Io: “Ok, capito, ci sono tutti i presupposti per una sana, inutile, conversazione surreale! Ne avevo bisogno, più o meno come un brufolo su una chiappa, ma ne avevo bisogno…”
Lei: … sorriso…
Io: … sorriso ebete che sta a significare: “cos’è cosa quel sorrisino sufficiente da chi ha la puzza sotto il naso, di chi sa ma non dice?”
Lei: “G. …”
Io: “C. …”
Lei: “Non so come dirtelo…”
Io: … ecco, ci siamo…
Lei: “Non sei più lo stesso…”
Io: “Come non sai come dirmelo? Me lo hai già detto…”
Lei: “Mannoooooo, scemo….!”
Io: “Ahhh…. per un attimo credevo che…”
Lei: “Con me! Non sei più lo stesso con me!”
Io: “Perché, com’ero prima? Sentimi, C., facciamo un po’ d’ordine, ti va?”
Lei: “Eri dolce, simpatico, affettuoso…”
Io: “E ora, come sarei?”
Lei: “Come prima!”
Io: “Houston, abbiamo un problema!”
Lei: “Ahahahahahah, stupido…”
Io: “Mi piace quando mi parli così…. mmggghhmmm”
Lei: “Smettila, no!?”
Io: “Va bene, ora però diciamo qulche frase sensata, vuoi?”Lei: “Ascolta…” (cavoli, sono almeno 10 minuti che ascolto, ma non ho ancora capito nulla…)
Lei: “insomma, ti voglio bene ma sento, sento che, dalla tua parte, non é così.”
Io: “Ma cosa dici? Ti voglio molto bene! Ti voglio meglio, perché “più bene” non si dice…
Lei: sorriso - “io vorrei qualcosa di più”
—————————– PAUSA —————————–
Perché PAUSA?
Per due motivi:
1. adoro le donne. Adoro la loro capacità di entrare in punta di piedi in un discorso che si farà a suo modo infuocato e che poi finirà inesorabilmente a schiaffoni che prenderò con la mia faccia apposita: quella del “no dai non fare così, cosa ho fatto di male, perché??”;
2. è arrivato il cameriere, qualcosa, a questo diavolo, dovremmo pure dire, no? (Per la cronaca: gli ho detto “agnagna”)
—————————– REPRISE —————————–
Io: cercando di glissare “Come fai a bere un thè freddo, fuori ci saranno 3 gradi…”
Lei: astuta “non cambiare discorso…”
Io: “Ok, ma a te non interessa sapere perché ho preso un thè nero fumante?”
Lei: “G…!?”
Io: “Perché fuori ci sono tre gradi. Scusa ma le frasi iniziate e non finite muoiono così… non mi piace”
Lei: “Vedi, è proprio per questo che….”
Lei: “… credo di non potere fare a meno di te…”
Io: “C., guarda che non si fanno male, le frai non finite, dico…”
Lei: “Insomma, da quanto ci frequentiamo?”
Io: “Mah… sarà un bel 3 giorni. Eppoi, <>, è una parola grossa. Ci siamo visti 2 volte e mezza. Una, durata 4 minuti, questa e una mezza di sfuggita in centro…”
Lei: “Mi piaci..”
Io: “Anche tu, ma come donna, come persona, non ho mai neppure pensato a qualcosa di più… Cavolo, C., ho 35 anni, potrei essere tuo padre! Ho due figli, una vita privata disastrosa, dormo un giorno qua e uno là, cosa pensi che possa dare un uomo come te ad una donna come te?”
Lei: Mio padre !?!?! Ho 37 anni, io! Tu mi scavi dentro, mi fai ridere, mi dai sicurezze, mi fai sentire bene, accetti la parte migliore di me senza giudicare e senza dare peso alla mia parte peggiore.”
Io: “Sono uno precoce, moi. Non scavo dentro a nessuno. Tu sei una persona spontanea e hai questa impressione. Te la darebbe qualsiasi altra persona, anche un carciofo!”
Lei: “Mi fai sentire poco apprezzata, così!”
Io: “Mi spiace… non era questa la mia intenzione, non costituisce attenuante, lo so, ma non volevo. Me lo fai un sorriso?”
Lei: “No, non lo meriti, perché sei brutto, brutto e cattivo.”
Io: “Grazie, é uno dei miei pregi.”
Lei: “Vedi, mi fai ridere, grazie”.
Io: “Pregi”
Lei: “Ahahahahaahah”
Io: “C., non posso darti niente.”
Lei: “Perché?”
Io: “Perché ho due figli, una vita privata disastrosa. L’unica cosa che ho sono gli amici e il lavoro.”
Lei: “Puoi venire a stare da me…”
Io: “Ma ti rendi conto? Porti in casa una persona senza conoscerla.”
Lei: “G., io ti conosco da sempre”
Io: “?!?” (Qualcuno chiami…. qualcuno!!! Aiuto, uomo in mare - uomo in mare - ripeto: uomo in m..r..)
Lei: “Insomma, dimmi qualcosa, sono qui, davanti a te, perfettamente umile, ti dico che mi sto innamorando di te, che mi piaci, che mi piaci tanto, cosa dici? Perché resti là impalato?”
Io: “C., non sono quel genere di persona. Cosa credi?”
Lei: “Conosciamoci meglio, allora… Domani sera ti invito a cena a casa mia…”Io: “Mah… domani sera vorrei andare da mia sorella….”Lei: “Ahhhh, allora dovevi dirmelo subito che ne hai un’altra!”
Io: “Ok, ho due sorelle…”
Lei: “Mi fai schifo!”
Si alza e se ne va. Arriva il cameriere con le bibite.
Cameriere: “La signorina torna?”
Io: “No, si è spazientita, è mezz’ora che siamo qua e non avete ancora portato quello che abbiamo ordinato!”
Cameriere: faccia sorniona “Sono 6 e 30″.
Io: “Le ho chiesto che ore sono?”
Lui: “Ahahah, sono 6 franchi e 30″.
Io: “Tenga…”
Lui: “E il resto…?”
Io: “Lo tenga pure…”
Lui: “Ehi! Manca un franco, intendo”
Io: “Ecco, manca sempre qualcosa…”
Lui: “Come la capisco….”
Io: “Ok, saluti a casa, esequie alla sua signora…”

Fuori, un freddo assurdo. Dentro, anche.

34 commenti:

s.b ha detto...

Cosa farai tu alle donne, digito G.?

digito ergo sum ha detto...

@s.b

La spesa, fratellina s.b.

orchideablu ha detto...

Classico dei marziani no? prima illudono le donne, poi quando si tratta di concretizzare un attimo...evaporano.... :-)
La scusa delle due sorelle comunque....bella !:-D

SognoDiSabbia ha detto...

Troppa fretta, lei. Odore di costrizione. Illusione. Maniera triste per "perdere" una persona.

digito ergo sum ha detto...

@orchideablu

classico delle venusiane, si illudono di tutto partendo da nulla e, se noi non si è d'accordo, diventiamo alieni da annientare. Un abbraccio

@sognodisabbia

grande! "Odore di costrizione". Perfetto! Cosa fai cosa nelle prossime nove settimane e mezzo???
Modo molto vacuo di perdere una persona. A presto

Pibe ha detto...

Guardo noi, più o meno 30enni, e vedo mille esperienze, due di picche dati e ricevuti, incomprensioni, impazienze, aspettative, sogni ..
Mi vedo nella storia del cenino glam davanti al tè freddo d'inverno; purtroppo o per fortuna non so, ho "recitato" in entrambe i ruoli... nel tuo, stupito e corteggiato; nel suo, presa e corteggiante.
Non sono in grado di capire e comprendere niente e nessuno, tantomeno me stesso; questo valga come premessa.
Tutto fa crescita ma, ad oggi, a prescindere dal ruolo ricoperto (sembra che stia parlando di un gelato;-), ricordo con dolcezza solo e soltanto quando emotivamente riuscivo ad aprirmi e lo facevo in buona fede.
Quando cioè davo tutto, davo me stesso, insomma....
Troppo demagogico? Però per me è così.
Il risultato finale forse non è (sempre) così decisivo ...
Un super abbraccio

MARGY ha detto...

..ma se tu avessi a che fare con le Ligabuiste-laziali, no ne avresti di questi problemi!
:D

..Cmq penso che lei abbia corso un tantino troppo..oppure, se è vero che in 3 giorni che vi siete frequentati, ha capito come sei e chi sei...allora ha fatto bene a lasciarti lì solo... col cameriere!! ;)

ps: sei fantastico nelle risposte...peccato NON ANDREMO MAI D'ACCORDO: sai che bel "botta e risposta"! :D
ihihi
grazie per la visitina nel mio blog :*

Aurevoir

lapilli ha detto...

oh mamma che conversazione surreale!
Ma scusa, davvero dopo 2 gg ti ha chiesto di andare a stare da lei??

digito ergo sum ha detto...

@pibe

Ma te quanto sei grande, te? Esattamente così, senza demagogia. Però, almeno in questo caso, sai cosa mancava? La ... magia! Un abbraccio. Olé

@margy

Ahahahah, mi fai schiantare... Al di là del Liga e della Lazio, è un effetto che faccio a molte donne. In genere, però, hanno più di 80 anni e problemi al fegato, tanto è l'acool che ingeriscono... :-)

Ci siamo "frequentati" per più di tre giorni, il 3 l'ho citato come "cazzata tra le altre" nel post. Ci siamo sempre frequentati da amici e, soprattutto, in compagnia di altre persone... Hai comunque (sempre) ragione tu, ha capito chi sono e se ne é andata.

Anche le tue risposte (e il tuo piglio) mi piacciono parecchio. Sento che andremo d'accordo, invece. Dovrai solo cambiare gusti musicali e squadra del cuore. Cosa ti costa? Dopo tre giorni anche tu mi lascerai da solo con il cameriere! Un abbraccio e a presto

digito ergo sum ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
digito ergo sum ha detto...

@lapilli

Più di tre giorni, come ho spiegato a margy, resta il fatto che è stata davvero surreale. Mah... magari aveva bisogno qualcuno con cui dividere le spese di casa, che ne dici? Grazie di essere riatterrata sulla mia umile pista. Un abbraccio

Vale ha detto...

Io o ti avrei risposto a tono (adoro le persone brillanti che sanno giocare con le parole) oppure mi sarei alzata da quel tavolo molto prima... si prospettava una donna zerbino, meno male che ha avuto un pò d'orgoglio finale!

Non ho mai parlato con uno svizzero, wow, sono tutta un brrrivido!

digito ergo sum ha detto...

@vale

Io adoro le donne che rispondono a tono, un po' meno lo zerbinismo. Meno male che non m'ha preso a cazzottoni!

Non ho mai parlato con un'italiana che prova brividi nel parlare con uno svizzero! Wow!!

MARGY ha detto...

..e tu cosa cambieresti per me(in 3 giorni)?....

(eheh..vedi noi donne? Bastano anche pochi minuti per chiedervi di queste cose..sapendo che non ci darete mai la risposta che vogliano ERGO lasciarvi senza sensi di colpa!!)
;)

un abbraccio...senza resto!

MARGY ha detto...

OT commento:

AHAHAH sarà un caso che nella piccola tag di google annunci che c'è sotto il titolo del tuo blog, c'è scritto : "Eppure Sentire
Ostacoli del cuore
Gratis sul tuo Cell.
E in più Giochi e molto Altro "...

ahahah il Ligabue ti perseguita!
giuro che non ho fatto niente !
:"

digito ergo sum ha detto...

@margy

Cosa cambierei per te in tre giorni? Cantanti preferiti, squadra del cuore e batterie al pacemaker. TI ho lasciata di sasso, vero!? Soprattutto perché non ho il pacemaker. Non ancora. Sei geniale, sei lineare, sei donna. Ho uno strano e vago senso di colpa... cosa sarà mai???

digito ergo sum ha detto...

@margy

Come non hai fatto nulla??? E' apparso a causa tua. Vedi, sei appena arrivata e già hai fatto un disastro. Sei proprio una laziale! Sei laziale e donna, me la meni con google annunci, ma mica ci hai cliccato sopra!!!! Grrrrrrr!!!!!

s.b ha detto...

Anche qui trovo questa Margy? Altro che schiaffoni, ora chiamo due o tre amici. Devono tenerti fermo mentre ti cavo gli occhi con una motosega.

digito ergo sum ha detto...

@s.b.

No, la motosega no! Gli amici chiamali pure. Chi la porta, la birra?

s.b ha detto...

La birra la porti tu!

orchideablu ha detto...

Ti ha fatto la dichiarazione d'amore e tu....sbanf!!! sbattuto la porta in faccia...
Ti ha invitato a cena e tu..sbanf !!! sbattuto la porta in faccia...
Ma allora se non ti piaceva perchè ci sei uscito??? L'hai illusa... una donna coglie sempre i segnali...anche quelli più sottili....
Furbacchione l'uomo ...:-D

MARGY ha detto...

..posso assistere mentre ti cavano gli occhi??...
ihihi :D

magari la birra la porto io, S.B., così poi festeggiamo durante l'esecuzione!! ;)
ps: porto anche un bel CD......ci vuole una colonna sonora! :))

digito ergo sum ha detto...

@orchideablu

Ci sono uscito perché, anche se non ci credi, esistono persone in grado di frequentare esponenti dell'altro sesso, senza per forza volere né convolare a giuste nozze né fare le maialate... Una donna coglie ogni sengale, verissimo. Gli uomini un po' meno. Però non ho illuso nessuno. Mi sono comportato con lei come con tutte le altre persone, uomini o donne che siano. Sono un bambinone gioviale, moi... qualsiasi cosa voglia dire. Grazie di avere detto la tua e di esserti soffermata. Un abbraccio

@margy

Sta nascendo un amore viscerale, tra di noi... :-) Non voglio sapere quale sia la colonna sonora. Forse sopporterei l'inno della Lazio, non di più.

Polix ha detto...

Sei grande, avrei voluto scivere io una cosa così, la tua autoironia certamente ti aiuta.
Anche io una figòia e una exz moglie che continua a perseguitsarmi anche se ex.
Ha paura che stia bene senza di lei e mi fa sentire la sua presenza sul collo.
Certo che le donne......
Poi siamo noi maschi che siamo strani...

Cate ha detto...

Mi sembrano parole di una donna che non ha ancora capito quello che vuole, ma che desidera riempire al più presto un senso di vuoto e solitudine.
Mi ha messo molta tristezza.

Non credo si tratti di un'amicizia finita, magari è proprio l'inizio.
Sempre che ti faccia piacere rivederla.

digito ergo sum ha detto...

@polix

Ti ringrazio di essere passato di qua e del complimento. Non sai quanto ti capisco. Ieri sera, al posto di uscire e passare una serata "spensierata", sono stato due ore al telefono a "parlare" con la mia ex moglie, affrontando problemi che ha creato lei dandone poi la colpa a me, in una "comunicazione" fatta su due livelli incompatibili... Auguri a te e a tua figlia. Sia ben chiaro, auguri anche alla tua ex moglie...

A me, certe logiche femminili, sfuggono davvero. Sai cosa penso? Penso che possono anche avere ragione le donne, nel "recriminare" quanto chiedono... Passano dalla parte del torto quando, davanti alla nostra palese incapacità di comprendere, non fanno nessuno sforzo per farci entrare i concetti nella zucca... That's all folk! Un abbraccio

@cate

Centro! Credo anche io la stessa cosa. A me non ha messo tristezza; se solo mi avesse concesso qualche minuto di più le avrei elencato i "contro" che una relazione con me comportano... Nulla in contrario nel rivederla, a patto che non mi lasci lì come un ebete... Ti abbraccio e ti ringrazio

digito ergo sum ha detto...

@cate

Dimenticavo... ma, per te, dormire è un optional??

s.b ha detto...

@margy

va benone! La birra la porti tu, ma gli occhi glieli cavo io :D

MARGY ha detto...

@S.B:
certo! ;)
a te l'onore di cavargli gli occhi...a me, magari, quello di accendere la motosega! ;)

cin cin! :D

lapilli ha detto...

Non mi devi ringraziare ogni volta,
leggo quotidianamente il tuo blog e mi piace parecchio !
:)

digito ergo sum ha detto...

@lapilli

Ti ringrazio anche e soprattutto per quello che scrivi, perché anche io leggo spesso il tuo blog che adoro. Ora, però, non occorre che tu mi ringrazi... ahahahah
Un abbraccio

Beba ha detto...

Questa conversazione é molto surreale…ma cmq capisco..noi donne siamo un po’ cosi…un po’ ingenue…capaci di dire cose sconnesse ed arrivare al punto finale senza problemi…(lasciando poi l’uomo nel suo brodo..perché tanto..che ce frega se ha capito o no?!)…pero’ a volte siamo anche un po sceme…si…sceme é la parola giusta.

Non vorrei diventare noiosa…e quindi…ho finito qui!

Un bacio…ciao ciao

(ma lo leggi l'altro blog...hihihi ;) )

digito ergo sum ha detto...

@beba

Certo che lo leggo, l'altro blog (che é e resta solo una sorta di "lavagna"). Sono d'accordo con te, sai, soprattutto quando dici che, poi, non ve ne frega nulla se capiamo o ci scervelliamo per un po'... senza poi comunque capire...

Grazie di essere ripassata. Un abbraccio

PiEffe ha detto...

a questo proposito, mi sembri il candidato ideale per dire la tua su due post della serie facciamo-la-gara-a-chi-ne-sa-di-più: cercali nei tag "comunicazione" e "coppia"