1 dicembre 2007

La leggenda del Sandro bevitore

“Ciao Digito G., sono Luca, come stai? Ti disturbo? Tutto bene? I bimbi? Il lavoro? Sei stanco? Ti sono ricresciuti i capelli? Hai sentito Mario? Hai ricevuto l’e-mail che non ti ho mandato? (!) Mi hai cercato tu, ieri sera? Ho letto il tuo blog, non male, si capisce al volo che sei un idiota…”

"Sì, mi disturbi”…
“Ahahahaha, sei sempre il solito rincoglionito… stasera ci beviamo una birra insieme, ho bisogno di parlarti”
“Uh? Già… mica la vorrai bere in silenzio, sta birra, no?”
“Ok, allora ci vediamo all Picchio alle 8, ok?”
“Ok, Picchiotto…”
“Ahahahha, non l’ho capita”.
“Ahahaha, non pretendevo tanto”.
Quando esco con Luca, in genere, mi diverto da morire. È uno di quelli che ci sa fare con la gente. Ci sa fare davvero. Con le donne, poi… pendono tutte dalle sue labbra. Infatti ha due amici (escludendo me, che son mica suo amico) ed è single dal 1939, se si esclude una notte di tanti anni fa, credo fosse il 99, quando una donna è riuscita a scambiare effusioni di vario tipo con lui. Una ragazza di un metro e 90, col 45 di piede, quasi senza seno. Credo si chiamasse Sandro.
Ore 8.20, il Digito è costantemente in ritardo. Colpa del suo orologio biologico, che è settato sul fuso orario di Nuova Delhi.
Entro nel pub. Lo cerco con lo sguardo. Non lo vedo. Da nessuna parte. Poi, su un tavolo in fondo al locale, intravvedo una quantità di bottiglie di birra, d’istinto mi spingo in quella direzione. Infatti, dietro alle bottiglie, vedo il suo nasone. Mi siedo, non faccio quasi in tempo a togliere la sciarpa:
Luca, pacato: “Sei uno stronzo”
Io, stupito: “Anche io ti voglio bene”
Luca, spazientito: “Me lo dovevi dire”
Io, attonito: “Cosa?”
Luca, spazientito e due: “Come cosa? Mi prendi per il culo?”
Io, divertito: “Sì, ma cosa avrei dovess…. avrei dovett… avrei dovuto dirti cosa?”
Luca, sbigottito: “Ah…. fa pure lo gnorri, fa….”
Io, divertito e due: “Ma te, nella pipa ad acqua, devi metterci l’acqua, non la grappa, sai?”
Luca, freddo: “Ahahahaha ha fatto la battuta.”
Luca, scazzato: “Me lo dovevi dire che non saresti venuto con noi a Milano, il 15. Avevo già organizzato tutto, per 7.”
Io, stupito: “Ma cosa dici cosa? Io il 15, a Milano, ci vengo. Avevi già organizzato tutto, per 7.”
Io, sconsolato: “È Rick che non viene, perché la moglie gli ha posto il solito out out, quello che recita ‘o me o i tuoi amici’…”
Luca, rosso andante: “Ah, non lo sapevo!”
Io, sconsolato e due: “Ok, non fa nulla. Mi sa che qui seduto con noi due c’è uno stronzo, ma non sono io.”
Luca, arrembante: “Eh no, caro… Te sei stronzo uguale!”
Io, curioso: “E perché mai?”
Luca, stupito: “Ma come perché? Perché sapevi che Rick non sarebbe venuto e non me lo hai detto!”
Io, arreso: “Eh, già…”
Luca, sicuro: “Appunto… beviti una birra, va… che sennò mi fai pena.”
Dialogo assurdo, neh? Mica pizza e fichi. Figurarsi quando è ubriaco

30 commenti:

Padre Livio ha detto...

ma perché non pubblichi un libro con tutti questi aneddoti di vita depressa/quotidian/idiota? ne ho letto un po' sul tuo blog....sei davvero bravo. Fai altro nella vita? sei un ottimo autore per Tv di questi tempi
ciao Pirla :-)

nonsisamai ha detto...

e' la seconda volta che passo di qui...ma sei troppo un simpaticone! :))

MARGY ha detto...

il 15 a Milano??...povera Milano!

:(

digito ergo sum ha detto...

@nonsisamai

Hai voglia... quasi da morire... Sto pagando qualche scotto della mia vita precedente, per avere amici simili, oggi.

@margy

Beh, può essere mica 365 giorni all'anno "povera Lugano". No? Ogni tanto devo muovermi.

Skiribilla ha detto...

A questo punto aspetto un parziale resoconto dei dialoghi che avverranno a Milano... possibilmente la sera, dopo una giornata on the road.
Che io a Milano non ci sono mai andata, non so perchè.

digito ergo sum ha detto...

@skiribilla

Non credo uscirò vivo dall'avvenutra milanese. Ho uno strano presentimento. Luca, preso da solo, è "gestibile" a fatica. Figurati altri 5 come lui. Drammatico. Ho già un rivolo di sudore che scende dal collo...

Un abbraccio

dressel1981 ha detto...

conoscevo una persona che da ubriaca andava raccontando che ulisse veva scoperto il coefficiente di dilatazione termica, perchè ha scaldato l'arco sul fuoco per riuscire a tenderlo.

Dama Verde ha detto...

Non so chi sia padre Livio, ma ti dirò che la sua apertura (solo quella, eh!) è quasi identica a quanto avevo pensato di scriverti io, subito dopo aver letto il tuo esilarante racconto. OVVERO: "Perché non pubblichi un libro?"
Secondo me avresti un grande successo.
Ciao, ti auguro una buona domenica!

digito ergo sum ha detto...

@dressel1981

Perché, non é così?

@dama verde

Non pubblico un libro perché dovrebbe essere, come tale, divulgativo. Che senso ha, se poi gente come Padre Livio non li capisce? Mah...

Buona domenica anche a te.

Vale ha detto...

Giornata grigia e nebbiosa in quel di parma, e io sto pure male. Meno male che il signor Digito, anzi gli amici del signor digito mi fanno ridere di gusto.
Cmq te sei uno stronzo!!! ;-)

MARGY ha detto...

bravo caro!..bravo!!..ma rimani sempre a nord, mi raccomando!..ihihih

;)
smack

Agnesita ha detto...

Il 15 a Milano? Dalla Svizzera con furore venite a ribaltare la capitale immorale d'Italia?
No, bellissimo. Mi fai quasi venire voglia di tornare a Milano...!
Ma dimmi, queste calate in Italì che fate, sono tipo le zingarate di Amici Miei?
(non so che darei per vedervi...ihihih!!)

digito ergo sum ha detto...

@vale

Niente di serio, sperio (che così fa rima). Parma è caruccia davvero e non solo per quei prosciuttoni di 30 chili che pendono a testa in giù...
Lieto di regalarti un sorriso.

Firmato:

Lo stronzo.

@margy

Anche se vengo in Italia, tra noi resta una giusta distanza siderale. Perché se ti incontre... ti incontrabb... ti incontrassi, ti darei un abbraccio e uno schiaffettino (con garbo, greta).

@agnesita

Aspetta a vederci. Poi non sai quanto daresti per non averci visto:-) Un abbraccio

JLù ha detto...

Ma che vieni affà a Milano?!?!...

orchideablu ha detto...

Bè dai..amici che si dicono in faccia quello che pensano...:-)... Però anche tu ...non sei molto clemente con lui èèèè?!
W l'amicizia ...
Mi chiedo quale sia la faccia di Luca mentre legge il tuo post ...:-D

Rita ha detto...

Caspita... però mi dispiace per "Rick che non viene, perchè la moglie gli ha posto l'out out, quello che recita o me o i tuoi amici"

In attesa di resoconto sulle zingarate nella "Milano da bere"!
Ma occhio a non bervela tutta, Milano!

^__*

faraluna ha detto...

Ciao,passo solo ora a ringraziarti del commento che mi hai lasciato.
Ripasserò con calma per leggerti meglio.Un abbraccio.faraluna
speranzadivita2.splinder.com

dressel1981 ha detto...

e come no?!

Simona ha detto...

Caro digito..ma dove li trovi?
Ah, ti ho fatto una sorpresa (non so quanto gradita) sul mio blog...
ciao!

Anonimo ha detto...

ma amici normali no eh?
ahahhahahahhaha :-) Rimbalzina

Pibe ha detto...

Adoro le chiacchieratine "virtuali".. ;-)
Buon settimanino Digitisssssimo!

Pibe ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Ross ha detto...

Il 15 sei a Milano? Hai fatto bene ad avvisarmi, così quel giorno starò a casa... ;)
Buona settimana!

Dyo ha detto...

Secondo me è il nome Luca che rende gli uomini strani. In un modo o in un altro.
Simpatico, però...;-)

ArabaFenice ha detto...

E io che mi lamentavo dei miei amici...

zefirina ha detto...

concordo nomen omen, nel tuo nome il tuo destino, e di Luca me ne intendo avendone conosciuto e frequentato e amato più di uno,
ah il 15 a milano e a roma quando???

digito ergo sum ha detto...

@jlù

Solito saccheggio annuale alla Hoepli. Più cenone ad alta gradazione alcoolica, per buttare alle spalle l'anno vecchio. Un "rituale" vecchio (per noi) di anni e anni e anni... Un abbraccio

@orchideablu

Mi ha già telefonato. Ha fatto una voce "metallica" e mi ha detto: stronzo!

@rita

Tranquilla, berla tutta è impresa titanica. Ma quasi tutta... è nelle nostre possibilità! ;-)

@faraluna

Ma grazie a te di essere passata da queste parti... Un abbraccio

@dressel1981

Appunto... ;-)

digito ergo sum ha detto...

@simona

Li trovo al supermercato. A me i 3 x 2 intrigano... anche se ogni tanto porti a casa una fregatura...

I me me non sono il mio forte, ma se me lo chiedi te te... vedrò di eseguire! ;-)

@rimbalzina

Normali? Amici? Parolone grosse. Questo è quello che passa il convento, oppure solo quello che merito. Chissà...

@pibe

Pibissimo sprint!! Un abbraccio e buona settimana a te.

@ross

Allora non uscire neanche il 16... Potremmo essere troppo sbronzi per tornare a Lugano, a volte capita che si dorma lì.... ;-)

@dyo

Simpaticissimo. Lo conosco da 30 anni, un vero spasso, credimi...

@arabafenice

E io che mi lamento dei miei... ;-)

@zefirina

Luca è un nome comune, ma questo "Luca" di comune non ha niente... A Roma appena potrò, non sai quanto mi manca respirarne l'atmosfera...

MARGY ha detto...

ciao G. ...buon inizio settimana! ;)

digito ergo sum ha detto...

@margy

Margissima, buona settimana anche a te