6 dicembre 2007

Me me, cici, cocò

Quando Zefirina chiama, il digito corre. Mi ha coinvolto in questo me me. E, me me, lo faccio faccio.

Dire

Sempre quello che provo. Dare un nome ai sentimenti. E se gli altri non vogliono capire, poco importa.

Fare

Fare. Punto e basta. L'azione è importante, fa la differenza. Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria.

Baciare

Il bacio è una magia. Fa passare tutte le energie. Ad occhi chiusi, poi... è la cosa più bella. Più bella del sesso. Potrei baciarti per tutta la notte, chiedendone ancora, rubandoti le labbra e portarle con me, per appoggiarci sopra le mie, ovunque tu sia.

Lettera

Una lettera lunga fino al sole. Per farla leggere a voi, per tuffarvici dentro o per centellinarla come un vino d'annata. Dannata questa donna che fa danni da anni, a noi. Che ci tiene lontani, che ci fa amare in alfabeto morse, come amanti dei secoli bui, che comunicavano con la luce di una candela. Bimbi, papà lotta per voi. Tutto questo orrore, ve lo giuro, finirà.
Tenete duro. Date retta alla mamma. Un abbraccio che vi faccia sentire tutto il mio amore. Quando siete tristi giratevi, sarò con voi. Pronto ad abbracciarvi e a giocare con voi, come anni fa, quando vi mettevo il pigiama, leggevamo una storia eppoi... tutti a nanna a riprenderci dalle fatiche di una giornata passata a giocare e a ridere, insieme. Quando mi mancate, mi giro, e voi siete là, che mi correte incontro come ogni domenica, con le braccia già tese per abbracciarmi. Sono con voi, nelle vostre tasche, nei vostri berretti che vi fanno apparire ancora più dolci. Non cerco vendetta alle nostre lacrime, cerco giustizia, affinché non ne scendano più. Quello che è stato, è stato. E io vi adoro. Il passato ha sempre uno scopo. Il mio passato mi ha insegnato ad amarvi sempre di più, in modo totale. Al di sopra di tutto e tutti. Papà verrà da voi, per voi.

Testamento

Vi lascio tutto quello che sono. Non ho più nulla ma, seppure piegato, sono ancora qualcosa. Qualsiasi cosa sia, qualsiasi cosa resti. È vostra. Papà è un armadio. Apritelo e prendete ciò che vi serve. È vostro. È lì per voi. E non chiedete il permesso.

-------------------

Ok, ora che vi ho spinti a mettere la testa nel forno e ad accenderlo a 4 millemila gradi, giro la palla del me me a M0rg4n4 (che tanto si lamentava... eheheh), quella bella signora che vive nel Bosco Incantato e il Lillo (che ultimamente mi sembra un po' impippato con endy uarol).

Vi abbraccio tutti e vi ringrazio di volere dire la vostra, se la vostra la volete dire. E fare, e baciare, lettera e testamento.

On Air: Me me crolla l'odienz

49 commenti:

Simona ha detto...

Lo sai che leggendo questo post mi sono commossa? Ti pare bello farmi iniziare la giornata così? ;-))))
Ai tuoi figli lasci tanto, molto più di quanto non possano fare i papà miliardari con lo yacht (che magari ce l'hai pure e io non lo so..sì, ma poi, che ci fai con lo yacht in Svizzera?)

Lillo ha detto...

Beh, che c'è, la Pop-art non mi viene bene?

E pensa che mi sto cimentando in un disegno stile cheit aring...

Vabbè, mo' il me me lo lo faccio faccio,, però però dopo dopo.

Baci baci,,

Lillo Lillo

Silvio Irio ha detto...

Ciao...bellissimo il post soprattutto "baciare" e "Testamento".
Ti ringrazio per le belle parole su Napoli, una città stupenda ma troppo spesso mortificata da problemi endemici.
Ho deciso di linkarti tra i miei blog preferiti...spero farai lo stesso.
Passerò spesso a commentare i tuoi post!
Ciao a presto!

cugina anziana ha detto...

ragazzi...in "baciare" hai colto proprio l'essenza...sensualissimo.
"lettera" è una dichiarazione d'amore ai tuoi bimbi....da brividi.
l'immagine del papà armadio è la perfetta descrizione di quello che dovrebbe essere un genitore...
potresti scrivere un piccolo manuale...farebbe bene a taaaaaaante persone sedicenti genitori...
ciao

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Sono profondamente commosso.... Bellissimo meme.

Sei davvero una grandissima persona con un grande cuore.

Daniele

Skiribilla ha detto...

Forse forse la cosa che mi ha colpito di più è stato "dare un nome ai sentimenti". Perchè? Boh.

(che invece lo so, il perchè, ma son timida)

digito ergo sum ha detto...

@simona

no, non mi sembra bello. E me ne dispiaccio. Lo yacht non ce l'ho. Ho una barca fatta coi gusci di noce. Che, anche in Svizzera, può venire usata, sai...? Anche in un bidet.

digito ergo sum ha detto...

@lillo

La tua pop art è stupenda stupenda. Mica era una critica, sai? Grazie di avere accettato. Il me me lo leggo leggo volentieri volentieri. Fallo fallo, ok ok?

@silvio rid

Napoli è Napoli e non si discute mica, sai??
Ti linko, ti linko... e ti ringrazio.

digito ergo sum ha detto...

@silvio irio (2)

Scusa, ho cannato a scrivere il tuo nome. Vedi cosa succede a scrivere con le dita nel tass... naso? ;-) Un abbraccio

@cugina anziana

Ma io quanto ti devo abbracciarti a te, per ringraziarti di esistere?

@rockpoeta

Uellah... guarda che mi potrei innamorare di te io... ;-) Ti abbraccio

@skiribilla

Perché dare un nome ai propri sentimenti è la cosa più difficile che ci sia. Immagina, (so che è tutto chiaro, lo scrivo per chi vuole leggere...) che hai litigato con il partner, con un collega, con un amico... È più facile fare l'offesa o fargli piccoli torti. La cosa più difficile è guardarlo negli occhi e dire: "mi sento offesa, non credo di meritare parole così dure e certi atteggiamenti, mi hai fatto davvero male..."
Difficile, forse. Ma fa vivere meglio e, ripeto, se gli altri non vogliono capire... 'zi loro. Ti abbraccio

s.b ha detto...

Vado via qualche giorno e guarda cosa mi combini. Sei stanco? Hai dormito?

Ross ha detto...

Vorrei commentare, ma non credo di essere capace di trovare le parole giuste.
Un abbraccio!

P.S. Ti ho linkato. Non ti dispiace, vero? :)

ArabaFenice ha detto...

Non conosco bene la tua situazione ma mi sento di dirti che, anche se sono donna, sono sempre stata sensibilie nei confronti dei papà a metà, per una legge che è diventata un po' troppo iniqua, come se i figli fossero solo delle madri. Alla fine ci rmettono tutti, bambini compresi.
Adesso che ho una nipotina e la vedo crescere, e vedo come tutti e due i genitori siano attaccati a lei, non riesco ad immaginare che uno di loro possa essere tagliato fuori dalla vita di sua figlia.
E' così difficile essere considerati alla pari, con pari diritti?
Per quello che può valere ti do tutto il mio sostegno.

Laura ha detto...

Sul fatto del dare un nome hai sentimenti:
hai pienamente ragione. Solo che io non sono una di quelle che ribatte con ripicche, mi capita invece di chiudermi a riccio, e per non far soffrire gli altri soffro io per tutti.
Ma non pensare che sono una martire: è che semplicemente mi manca il coraggio, a volte.
Sei un bravo papà, si sente fino a qui !
Un abbraccio

regulus21 ha detto...

Mi reputi assolutamente interessante e non mi linki nemmeno? :)

reg21, il re degli egocentrici :)

MARGY ha detto...

sebbene sia un meme..non voglio sminuire la bellezza di questo post e del significato che gli hai dato, con le mie solite battute sceme. Stavolta ti dico che hai scritto delle cose stupende..bellissime.
Tu sei essere davvero un uomo stupendo..e un papà altrettanto dolcissimo.

Dama Verde ha detto...

Razza di insensibile che sono!
L'unica cosa che ho letto è che non mi nomini mai, neanche per suggerirmi la camera a gas!
Grande! Vedo ora che anche Regulus21 ha da obbiettare qualcosa in proposito, proprio come me!
Credo che lo linkerò!
Ciao Digito, fai il bravo la prossima volta ....

MARGY ha detto...

ps: mi è venuto fuori quell' "essere" che non so perchè!?..bhò?
..forse erano così tante le cose che ti volevo scrivere...che ho tagliato troppo onde evitare di lasciarti un romanzo di commento...uff! mi sa che ho tagliato male però...sorry!

zefirina ha detto...

senza parole

Simona ha detto...

Ehi, guarda che scherzavo, eh? E' stato bellissimo iniziare la giornata e leggere una cosa così dolce e commovente. mi dispiace solo per la tua situazione....Che c'è posto nella barca a noci?

Penelope ha detto...

Bellissimo meme-post, mi è piaciuto molto ciò che hai scritto sul bacio e dulcis in fundo... l'allegoria dell'armadio.
Ma lo sai che i bambibi adorano nascondersi e giocare dentro gli armadi?
Sono sicura che i tuoi bambini troveranno molte cose belle all'interno o forse anche meno belle, ma pur sempre utili...

Un abbraccio capiente
Penelope

PS:Grazie per gli auguri!

Penelope ha detto...

Errata corrige: Bambini

digito ergo sum ha detto...

@ s.b

Ho dormito tantissimo. Sono rimasto al telefono con te dalle 11.00 alle 5 di mattina. Quando vuoi che abbia dormito quando??? Un abbraccio

@ross

Un vero peccato. La tua opinione è sempre interessante. Grazie in ogni caso e sempre comunque

@arabafenice

Per quanto tu non possa crederci, parole come le tue, sono per noi motivo di grande spinta emotiva...

Grazie. Un abbraccio

@laura

Ma io quanto bene ti voglio??? Non è coraggio. È amore per sé. Non che tu non ne provi... lo intendi solo in modo diverso. Tieni tutto dentro, per amore verso te stessa, fino ad esplodere e stare male. Due modi diversi... Tutto qua.

digito ergo sum ha detto...

@regulus21

Che idiota che sono. Provvedo subito! Grazie di essere allunato qui.

@margy

Le tue non sono battute sceme. Non sono proprio battute. Scherzi a parte... ti ringrazio per le parole che hai voluto spendere. Sei una donna in gamba. Hai capito che sono un uomo stupendo senza neanche avermi visto nudo. Come si fa a non volerti bene? ;-)

@dama verde

Inventerò un meme solo per tete. Un abbraccio

@penelope

Vorrei che l'armadio fosse sempre aperto, pieno dei miei bambini e di cose belle. Ma, la vita... Ti abbraccio

@simona

Tu al remo sinistro, io a quello destro. Dove si va? ;-)

digito ergo sum ha detto...

@zefirina

Come spesso capita a me, leggendo i tuoi postsztzsss. Un abbraccio

gianni maddaloni ha detto...

"LETTERA" mi ha fatto veramente emozionare (sono papa' anchio)
lo ripeto sei un grande ciao

Debug ha detto...

Tu sei lieve e profondo. Sembra un ossimoro, ma non lo è. Sei te. Tiè! :-)

Spippy ha detto...

Bellissimo post. Ho sentito i lacrimoni salire fino agli occhi...Spippy commossa.

digito ergo sum ha detto...

@gianni maddaloni

Auguro ai tuoi figli e a te maggiore fortuna di quanta ne abbiano avuto i miei bimbi ed io. Ti abbraccio

@debug

E tu sei dolce e tenera, non sembra un ossimoro perché non lo è. ;-) Un abbraccio

@spippy

Mi spiace... però ti ringrazio e, commosso pure io, ti abbraccio.

Mauro ha detto...

Cinque minuti di risate a lacrime per il tuo commento su "gesuino bambù"
Eh, a me 'ste scretinate mi fanno ridere da matti.

Comunque, se ti piacciono i Meme fatti un tour da me, ce n'è uno fresco di stampa.

http://maumozio.spaces.live.com

digito ergo sum ha detto...

@mauro

Passo da te, allora, ok? Cinque minuti di risate? Hai avuto un calo di zuccheri?

Laura ha detto...

Non preoccuparti se non hai la tv: non vedrai Benigni che recita Dante, ma ti perdi anche il 95% di fregnacce che regolarmente ci vengono propinate ;-)

Te ne voglio anche io :D !
Ciao.

digito ergo sum ha detto...

@laura

Infatti, non sono affatto preoccupato del fatto di non avere la tivvù e di non essere fatto affatto per guardarla. Anzi...

Un abbraccio

Rita ha detto...

Caspita...
Dopo una giornata che m'� sembrata pi� un lungo giro di centrifuga in lavatrice, siedo davanti al pc e comincio il consueto e piacevole giro fra blog.
Leggendo il Digito pensiero mi son detta: Rita o sta scendendo la nebbia o devi deciderti a farti fare un paio d'occhiali...
Le parole infatti diventavano via via meno nitide...
Quando poi ho sentito la guancia bagnarsi ho capito che il problema era un altro...
Scherzi della centrifuga?
Mah!

Sempre perch� sono centrifugata, ho capito bene?
Devo afferrare la palla del me me?
Ossantocielo!
E adesso?

dressel1981 ha detto...

Grazie. Ti adoro.

Pibe ha detto...

Digito sulla cresta dell'onda!!!!
Appena ho un attimo assecondo il privilegio del tuo invito sul meme/pictures....notte

desaparecida ha detto...

"IL PASSATO HA SEMPRE UNO SCOPO"
E' bellissimo qllo che hai scritto,davvero,anche io rientro nella categoria di chi si è commosso.
Lo scopo è qllo di riprenderci 1 altra opportunità,anche se in forma diversa,il mezzo è la fiducia nel riuscire ad ottenerlo!
ti abbraccio.....

digito ergo sum ha detto...

@rita

No, non devi accettare la palla del me me ma sarebbe bello se tu lo facessi. Chissà come sono le foto centrifugate? ;-)

digito ergo sum ha detto...

@dressel1981

Prego, figurati... ma de che? Alla tua giovane età, fumare non deve diventare una cosa compulsiva :-)

@pibe

Il privilegio di vederne il brillante risultato è tutto mio... Un abbraccio glam. Olé!

@desaparecida

Proprio così, my dear... re mai.

MARGY ha detto...

...proprio perchè non ti ho visto nudo ti dico che sei stupendo...anzi: proprio perchè NON T'HO MAI VISTO e basta!!...ihihihihi

:*******

ps: niente tagli stavolta!.. ;)

digito ergo sum ha detto...

@margy

ahahahah (risata grassa)

Hai ragione. Sono decisamente brutto fuori ma bellino dentro. Come te. Un abbraccio

1-1 palla al centro

Giovanna Alborino ha detto...

sono commossa dalle tue parole...
come si fa' a vivere lontano dai figli!

digito ergo sum ha detto...

@giovanna alborino

È la peggiore tortura che si possa infliggere ad un padre. Credimi... Ti auguro davvero di non passarci mai e di non fare provare nulla di simile al tuo bimbo. Ti abbraccio

Antonella ha detto...

Digito, non ho letto gli altri commenti perchè, ora come ora, non ci riuscirei...
uffi... sto piangendo... e sono lacrime che vengono dal cuore (e fanno male al cuore!!!!).
Sono lacrime di una bi-mamma... che capisce quanto bene puoi volere ai tuoi figli e che si ripete che se mai mio marito ed io dovessimo separarci MAI E POI MAI gli vieterò di vederli... nemmeno se mi avesse fatto soffrire le pene dell'inferno!!!!! Io penso che i bambini non debbano pagare per gli errori o semplicemnte per i cambiamenti dei genitori.. NO NON E' GIUSTO!!!!!!

digito ergo sum ha detto...

@antonella

Piangere? Ehi... ma che tesoro sei? Ma che cuore c'hai? Non fare mai passare ai tuoi figli questo tipo di supplizio. Né a tuo marito. Io lo so che ci si muore. Se poi aggiungo la storia che ci ha portato alla separazione, una storia assurda montata dalla mia ex moglie che, povera bestia, é matta come poche... allora fa(ceva) ancora più male. Un abbraccio a te, ai tuoi cuccioli e a tuo marito (che non è che fraintende, neh?) ;-)

Antonella ha detto...

Guarda... c'è stato un momento in cui avrei voluto chiedertelo (motivo separazione) e volevo pure chiederti (e qui non ti arrabbiare, ma capiscimi... è lecito...) ma che cavolo le hai fatto??? Perchè ti odia così tanto?????
Ma dalle tue parole, mi sembra di capire che forse la sua è solo cattiveria... così... tanto per fare.. senza sapere che il male più grosso lo sta facendo ai suoi figli.
Hai ragione ad essere incazzato... cavolo se hai ragione!!!!

Antonella ha detto...

neh????
:-)

digito ergo sum ha detto...

@antonella

Motivo separazione? Semplice. Economico. Ho perso il lavoro e la mia ex moglie, al posto di incoraggiarmi, ha cominciato a dire davanti a tutti (miei figli compresi) che sono una merda, un fallito, un marito ed un padre incapace... eccetera eccetera. Io stavo affondando. Ah. Il lavoro l'ho perso anche a causa sua, una storia lunga che, caso mai, racconterò in seguito. Io affondavo sempre più e, nell'interesse dei bimbi, non rispondevo alle provocazioni (ho preso un sacco di botte, da quella là)... Un giorno suo padre le ha detto: "se vai via da quell'incapace, ti prendo un appartamente". Ha fatto le valigie e si è portata via tutto. Figli, mobili, posate... E, secondo, lei... figurati quanto è pazza, dietro consiglio del suo avvocato... (Mah...) Insomma, mi ha venduto. Che abbia venduto suo marito, considerando quanto è pazza, fa nulla... Che si sia venduta il padre dei propri figli... mi lascia davvero perplesso su un sacco di cose.

Tutto questo casino per lavarsi la coscienza, per dimostrare a se stessa che lei non è stata responsabile della mia perdita del posto di lavoro. È fuori di testa, no? Un abbracio.

Antonella ha detto...

Ho scritto e cancellato, riscritto e ricancellato... qualsiasi cosa.. mi sembra .. come dire... fuori luogo!!!!

E mi fa arrabbiare la mia impotenza!!! Vorrei veramente fare qualche cosa di concreto. Sai, non ci conosciamo, ma, credimi, vi sono vicina... e vi abbraccio forte forte.

digito ergo sum ha detto...

Impotenza? Te non sai il potere delle tue parole. Non puoi neppure immaginare le vibrazioni che mi toccano lo stomaco quando le leggo. Ah, no... te le immagini, te sai cos'è lo "sfarfallio", te sei donna. E che donna, aggiungo. Abbraccio a voi tutti, e una carezza ai tuoi cuccioli. Proteggeteli. Sempre.