12 aprile 2008

Le cose sono sempre così, tranne quando non sono così...

Cari tutti,
ora vi pongo un quesito che non so neppure se riesco a spiegare, oltre a spiegarmi il perché del quesito (si comincia bene, eh?).

Come ci si difende dagli atteggiamenti repentini della vita che non invita a farsi capire?
Nel disperato tentativo di scrivere, ognuno per sé, il "manuale della vita, come funziona e come correre ai ripari" s'impara che non si può scrivere, il "manuale della vita, come funziona e come correre ai ripari". Che, a dirlo così, uno si dice "il Digito si è preso una micropunta che gli ha preso male"... Insomma, perché a volte la vita si comporta in un certo modo e, in una situazione del tutto analoga, si ottiene il risultato inverso? Perché, a volte, per essere più "chiaro", smettendo di sperare e cominciando a disperare si ottiene qualcosa? Perché altre volte, invece no? Perché il "karma" ti sodomizza subito se compi "una cattiva azione" e, se al contrario, ne compi una buona ti premierà più o meno nel 2038? Qualcuno ha la soluzione per avere un'assoluzione? Eppoi, in cosa si differiscono buone e cattive azioni? Buone o cattive per chi? In tutto questo, quanto c'entra il nostro modo di vedere e concepire le cose? Se conta molto, significa che la verità mica esiste mica, se conta niente, significa che la verità mica esiste mica.

Per quelli che, leggendo questo post, arriveranno a lunedì, buon fine settimana. No, dai, altrimenti il "karma" s'incazza... Buon fine settimana a tutti.

Digito

63 commenti:

Dyo ha detto...

Il karma. Ho un amico esperto in queste, ma non riesco quasi mai a capire quello che dice.
Ci sta anche che si compiano azioni buone, almeno neutre, e che non si abbia riscontro nè in questa vita nè in quelle che verranno, se verranno. Io la vedo così: le nostre azioni responsabili sono soggette ad un meccanismo di casualità che spesso le ingarbuglia senza una ragione.
Buon finesettimana.

digito ergo sum ha detto...

@dyo

Fosse davvero come dici tu, molte cose si "spiegherebbero". Però sarebbe... boh... tutto apatico. Senza via di fuga. Che sfiga! Ti abbraccio

Eliduin ha detto...

OH?!
Il bello è che ero on line proprio per scrivere un post su un argomento MOLTO simile... xò orami taccerebbero di plagio...
Boh, vedrò, lo scrivo domani.. o stasera, o lo scrivo e poi lo posto quando sarà il tempo... poi, certo, il destino si rimette in moto senza che io mi sia mossa e....
CASINO!!!

digito ergo sum ha detto...

@eliduin

Ma quale plagio! Figurati che è successo lo stesso anche a me. Volevo scrivere un post su questo tema e l'ho fatto... Scrivi scrivi e, nel ringraziarti di essere passata di qua, mi ti vi si raccomando, scrivi, scrivi...

MARGY ha detto...

ohmamma quanto sei MARZULLO oggi!!..che t'è reso Digitino?
...mi spiace non poterti rispondere a queste tue domande perchè, mai come in questo momento, mi sento "persa" e il mio KARMA sicuramente è sparito con la mia testa...
:/

..tu però, torna più DIGITO e meno ERGO MARZULLO..ho bisogno di te per ritornare "scema" come un tempo!... :D

digito ergo sum ha detto...

@margy

Margissima glam! Ma quale onore! Sei tornata tra noi mortali? Brava... noooo... non tu, ma quel granpezzodifigliUola della tua amica... Ma sai che mi sono preoccupato anche un po'? Mi chiedevo che fine avessi facessi stessi fando... Eppoi, quando meno te lo aspetti, salta fuori la Margy che ti da' del marzullo... che mi sa che, quando la capisco, ti do un calcetto... Un abbraccio, margyssima.

Baol ha detto...

La vita, a quanto pare, è una bellissima rappresentazione teatrale del caos e come tale la spiegazione non ce l'ha...

Tu però, non te ne puoi uscire con una frase di potere evocativo del calibro di "il karma s'incazza" che a me viene voglia di scrivere la sceneggiatura di un polizziottesco tra i buddisti :P
magari con il seguito: "cilum calibro 9"

Un abbraccio forte

Anonimo ha detto...

" La vita è quello che ti succede mentre stai facendo altro" credo siano così le parole di una canzone di un grande della musica ( e del cuore della musica) , ed effettivamente secondo me è la verità:è tutto legato alla flessibilità delle nostre esperienze, come se tutto debba accadere per permetterci di non morire, che è la fine della vita.
Il bene e il male sono concetti relativi e collegati tra di loro, quasi simbiotici direi tra loro, non c'è una differenza netta ma semmai una prevalenza di conseguenze benigne o maligne.
Insomma alla fine secondo me invece di capirla la vita è meglio viverla, perchè come dice Peter Pan, potrebbe essere una grande avventura!!
Cordialmente
Luce
Ps: che bell'argomento però, ammazza... altro che Digito,straCogito...

Laura ha detto...

Ci sarebbe tanto da discutere su questi argomenti da perderci davvero tutta la vita dietro... la verità, purtroppo è che "Life for Dummies" è un libro che non sarà mai pubblicato. Accipicchia, ho detto purtroppo? Non so tu, ma quando sono su di morale potrei dire, addirittura, "per fortuna"... :-)
Un abbraccio

digito ergo sum ha detto...

@baol

Se mi parli di "cilum calibro 9", a me sono già venute in mente una ventina di sceneggiature. A meté tra il porno e l'horror... Un abbraccio

@luce

La tua delicatezza è encomiabile. Prima di capire la frase "non c'è una differenza netta ma semmai una prevalenza di conseguenze benigne o maligne" c'ho messo 20 minuti. Però spesi bene. La vita è una grande avventura, ne sono certo ogni giorno di più. Ogni tanto, però, fa bene sentirselo dire. Ti abbraccio e ti ringrazio
PS: Perché una testolina come la tua non ha un blog? È un vero peccato.

@laura

Mica lo so se si può dire putroppo o per fortuna. Ciò nonostante, stai sempre su, col morale. Cambia la vita. Ti abbraccio

desaparecida ha detto...

“IL MANUALE DELLA VITA COME FUNZIONA COME CORRERE AI RIPARI”-di desaparecida

CAP 1

La prima cosa da tenere in mente qndo si conosce Vita è che lei è imprevedibile!
Si,lo so,tante volte avete conosciuto donne imprevedibili,ma lei,Vita,lo è molto + delle altre.
Qndi prima di stringerle la mano abbiate in mente solo 1 cosa: sorpresa!
Qsta è la sostanza di cui è formata,trasformata,nutrita e soprattutto di cui vi contaggerà.
Che lo vogliate o no!
Nn dimenticatelo mai.

CAP 2

La seconda caratteristica di Vita,è che è una donna assolutamente divertente.
Cioè voi nn potete pensare di stare con lei…e nn ridere…è praticamente impossibile,e cmq a lungo andare nn ve lo permetterebbe!
Che so…avete comprato un telo nero-notte stupendo…già presagite tutte le ore da passare con la biondina del supermercato…e felici strizzate l’occhio a Vita?
Bene 9 su 10 lei vi farà vedere, girando la stoffa, il rosso sangue del vostro cuore!
A qsto punto,a qsto preciso punto,se voi anziché sorridere e farvi una risata ironica e dire
“massì sarà x la prossima volta!”,
vi mostrate tristi o peggio “contrariati”…beh allora è fatta,Vita vi volterà le spalle.
E insomma la si può capire nn è bello sentirsi dire certe cose….insomma Vita è molto sensibile!
A lei piace ridere….anche se c’è Tristezza,anzi ancor di + per poterla smaterializzare!

CAP 3

L’ultima caratteristica di Vita è che lei è Aria,nn la puoi toccare incatenare,lei è respiro,vento,soffio,nuvola da guardare e con cui giocare..ma mai fermare.
Ecco xchè nn importa se fai bene o male….xchè tutto passa,ti attraversa e ti accarezza e con un abbraccio si torna al CAP 1: dove la sorpresa data dall’imprevedibilità di Vita,ti ripaga sempre.
Forse solo un cosa devi chiederti:
sei disposto a leggere anche lingue che nn conosci?
Con imprevedibilità,sorpresa,risate libertà?

FINE

Ok adesso hai scoperto che sono prolissa…è che mi hai provocato con la storia del 101 esimo post….
Mi dai la buonanotte lo stesso?vero?
Nn è che adesso x paura che ti pasticcio il blog....nn mi pensi +?

desaparecida ha detto...

Ehm....sono passata,mi sono riletta e pensavo(...anche io uso paroloni a volte!):

ma in fondo nn è male come centunesimo post!
...o no?
ti auguro la buonanotte....di qsta notte! :)

Efisio Bianco ha detto...

Io penso che la vita, da che ti svegli sino a quando vai a dormire, ti rammenti questo: se vuoi qualcosa, anche oggi ti devi fare un "karmazzo". Positivo ovviamente...
Saluti (evviva il buonumore!).

Penelope ha detto...

...Sai che cosa penso
Che se non ha un senso
Domani arriverà...
Domani arriverà lo stesso
Senti che bel vento
Non basta mai il tempo
Domani un altro giorno arriverà...

digito ergo sum ha detto...

@desaparecida

Non penso tu sia prolissa, al contrario, sei riuscita a fare stare concetti sui quali si sono scritte tonnelloni di pagine, in poche righe. Penso caso mai, che sei davvero una donna in gamba. Tutto quanto scrivi è condivisibile ma la mia domanda sta proprio lì: perché non sempre funziona come dici te e, del resto, sostengo anche io? Capita solo a me, chessò... vivo in una dimensione parallela, in un casco cosmico di sfiga perpendicolare... Oppure è una cosa che si denota un po' tutti? È un momento di confronto e conforto. Per il resto, sono d'accordo... hai scritto il tuo centounesimo postststsztstt. Ti auguro una splendida giornata e ti abbraccio.

@efisio bianco

Ciao, è proprio lì il dilemma: perché a volte, anche se ti sei fatto un karmazzo, vai verso l'insuccesso? Ti ringrazio di essere passato e di avere detto la tua (apprezzatissima).

@penelope

Il dubbio non è se domani arriva o meno, è come partecipare alla qualità del domani. Al di là di ogni (ir)ragionevole dubbio. Ti abbraccio

lafea ha detto...

ciao, devo dirti che è la prima volta che scrivo nel tuo blog, ma lo seguo da qualche mese e soprattutto me lo sono letto tutto a ritroso, e sto buttando un'occhiata di quando in quando anche a papageno......
non so, ma come scrivi mi fa un grande effetto, mi sembra di leggere un romanzo dove sottolineare le frasi che più mi colpiscono. adesso più o meno non so cos'altro scrivere, ma mi propongo di lasciarmi andare ai complimenti ancora, magari tra qualche post (che so che non mi deluderà). in bocca al lupo per tutto
lafea

Cetta ha detto...

Mi hai fatto entrare in confusione!!!!!!queste sono le classiche domande alle quali non c'è risposta, tipo dove andremo dopo la morte!:P

freespiritman ha detto...

Avere un manuale per la vita, credo porti poco lontano. Forse è meglio lasciarsela scorrere addosso, assaporandone il dolce e l'amaro e chiedersi poco cosa sia giusto o cosa sia sbagliato.
Di persone che vivono con il manuale della vita sotto il cuscino, ne sono piene le cliniche psichiatriche.
Un abbraccio e buona domenica.
Free

desaparecida ha detto...

Si ho capito dove volevi andare a parare...ma mi è uscito così....il centunesimo!

Mi rispondo (forse in modo superficiale)xchè la vita è imprevedibile:posso metterci,buona volontà,ottimismo,tenacia,consapevolezza,competenza...ma siccome l'insime è + delle singole parti....
succede che talvolta l'alchimia...è poco felice!

Una risposta + profonda nn la so....

Da marzo ci sono stati tanti piccoli terremoti in ogni pezzo della mia vita...che messi insieme mi fa somigliare il tutto ad uno zabaione mal riuscito
Perchè?
nn lo so...
posso migliorare qlcosa che mi riguarda...x il resto spero che l'allenamento mi aiuti a resistere e creare un nuovo puzle,il cui disegno ancora nn mi è chiaro...
E i pezzi sono 5000 e tutti piccolissimi!

ti abbraccio di cuore

nonsoloattimi ha detto...

Allora... ricapitoliamo... la vita è bella perchè è varia... meno male... se tutto va storto può sempre accadere che si apre uno spiraglio di speranza e ... meno male anche questo... sulle dinamiche e sui perchè penso invece che nessuno possa dare una risposta... per quanto riguarda le buene e cattive azioni penso che dobbiamo essere solo noi con la nostra coscienza il metro di paragone...
buona domenica digitino
un bacio
Claudia

Teddymorsicchio ha detto...

Tra le tante cose su cui mi sono interrogata c'è anche quella del karma..si dice che la Chiesa rifiuti questa tesi delle vite ecc..ma pare anche che alcuni studiosi di antichi vangeli e comunque considerando anche le fonti attuali, Gesù ad es non abbia mai espressamente negato questa possibilità..chissà..io continuo sempre ad indagare..Patty

Teddymorsicchio ha detto...

Sul fatto che dici non ci sarebbe via di fuga..da quel che so io non è una cosa così definita, si tratterebbe di una sorta di percorso che l'anima stessa ha scelto in un percorso evolutivo che permette di raggiungere attraverso varie esperienze una consapevolezza assoluta. Ma non penso si tratti l'idea del karma di qualcosa di così restrittivo

Agnese ha detto...

Sai Digito, ci penso proprio in questi giorni al manuale su come correre ai ripari dai casi della vita. E ci penso spesso anche io al perchè di questo karma che ti bacchetta subito e ti rende quando ormai manco ti ricordi che hai fatto di buono.
Mi sono detta che bisogna superare questa ottica di contrasti e di moralismi. Abbandonare il senso di colpa. ma mica mi riesce tanto.
Certo, visto il momento che sto passando in una vita precedente devo essere stat proprio una gran merda!

Roberto Miorelli ha detto...

Ciao Digito,
mah dagli atteggiamenti repentini della vita non ci si può mai difendere completamente, essa infatti ha il vizio di essere mutevole e talvolta vigliacca quando la si crede statica e corretta.La speranza e l'illusione poi sono due sorelle gemelle che ci portiamo dentro, chiamandole in causa per farci forza quando ci sentiamo "deboli" nei confronti della vita (cioè molto molto spesso purtroppo). Il fatto che le "cattive azioni" ci sodomizzino credo che sia dovuto al fatto che chi le compie sa di compierle contro il suo essere e quindi ci si trova a fare i conti con comportamenti che ci portano ad un'autosodomia. Per le buone azioni i tempi di ritorno sono lunghi, talvolta lunghissimi questo perché si vorrebbe tutto e subito, forse perché il tempo non è un criterio giusto per valutare il ritorno che è nel futuro e quindi non prevedibile.
Cosa è buono e cosa è cattivo? Nulla e tutto, il perché? Perché è fuor di dubbio soggettivo. E quindi? Per me il buono è la misura nella quale io mi comporto nei confronti degli altri come vorrei che gli altri si comportasseo nei miei. Il cattivo ne è il duale. Per intenderci, non posso fregare chi ho di fronte altrimenti autorizzo automaticanete l'altro a comportasi nel medesimo modo nei miei confronti. Quindi a meno che non sia un masochsta folle ed incosciente perché dovrei farlo? Tutto per dire che il nostro modo di percepire le cose è la base del nostro vivere se si è poco sensibili o meglio non si ha una elevata coscienza di noi stessi non la si avrà neanche per gli altri. Sì purtroppo la Verità mica esiste mica. Sì per fortuna la Verità mica esiste mica, così ognuno può imparare dal chi ha di fronte.
Mi sa che leggendo questo commeneto arriverai a lunedì, scusa ma hai tocccato una corda che faccio vibrare spesso nei miei pensieri.
A presto,

Roberto

PS:quello che ho detto non vuol essere un qualcosa di assiomatico, ma solo il mio personalissimo pensiero

ELLE ha detto...

sei abbastanza complesso e riflessivo. Cosa ti sta succedendo? La vita bisogna prenderla come viene senza porsi mille domande esistenziali, altrimenti si rischia di non andare avanti e di riflettere troppo. La verità? troppa fa male, poca uccide. buona domenica

Spippy ha detto...

Digito, non esiste un "come difendersi dagli atteggiamenti repentini della vita". Loro arrivano, ti scombussolano l'esistenza e se ne vanno. Punto. Tu puoi prevederli, ma solo entro certi limiti e non sempre. Non esistono buoni e cattivi, o, perlomeno, non esiste un "bene" o un "male" in senso assoluto. Perchè, sì, il nostro modo di vedere e concepire le cose incide molto sul modo in cui giudichiamo qualcosa come bene e qualcos'altro come male. Relativismo dilagante, penserai.. sì, ma anche no. Perchè comunque ci pensa la società, ci pensa la storia, ci pensa la morale comune ad indirizzarci verso ciò che è convenzionalmente definito "giusto". Che poi questo "giusto" sia condivisibile o meno, beh, questo è un'altro paio di maniche..

..ehm..

..ehm..

..mmmmm...

..insomma, io non credo arriverò a domani viva :))))

Spippy ha detto...

Ovviamente "un altro" senza apostrofo.

Ehm.

digito ergo sum ha detto...

@lafea

sei davvero molto gentile, e apprezzo molto (anche se magari non merito tanto) e ti ringrazio anche di dare un'occhiata al sito del Movimento Papageno (che, tra le altre cose, sta ottenendo i primi tiepidi successi). Tu ripassa quando vuoi, anche senza lasciarti andare a complimenti... L'importante è che tu venga e legga. Ti ringrazio e ti saluto caramente. Grazie, e crepi il lupo

@cetta

già... però, se ci fosse una risposta, sarebbe bello trovarla prima che sia troppo tardi. Non trovi? Ti abbraccio

@freespiritman

Caro, può darsi tu abbii (congiuntivite ticinese) ragione, però non è detto che chi sta nelle cliniche psichiatriche ne abbia davvero bisogno. Vale anche il contrario... Buona fortuna anche a te, spiritello liberoso...

@desaparecida

le tue risposte sono sempre profonde e, soprattutto, mai banali né scontate. Del resto, una donna come te, di sconti non dovrebbe farne mani. Anche se non so esattamente né cosa sto dicendo, né cosa cazzo c'entri cosa questo col filo del discorso. È proprio il disegno non chiaro del puzzel caotico che mi da' da pensare. Se credi che io possa fare qualcosa per szabaionare gli avvenimenti, sarei felice di poterti essere utile. Per il momento ti abbraccio. E ti auguro, ovviamente, una splendida notte.

@nonsoloattimi

carissima, se davvero la coscienza fosse un metro valido di paragone, perché la vita, alla fine, colpisce tutti nello stesso modo? Intendo, nella vita di ognuno di noi ci sono alti e bassi... Eppoi, forse, non è neppure questione di coscienza ma di conoscenza. Ehi! Questa mi piace e me la scrivo. Ora devo solo trovarle un senso...
Ti abbraccio, vacanziera.

Daniel ha detto...

Oddio Mr Digito, ho deovuto rileggere varie volte ma alla fine sono arrivato alla conclusione che io non ho la risposta! Che se avessi la risposta a questo quesito mi potrei definire un illuminato, invece al massimo sono un rabbuiato...
Insomma, hai chiesto il perché dell'incomprensibilità della vita... ora...
RISPOSTA SCIENTIFICA
Le variabili sono troppe e prevedere il loro moto risulta impossibile se non attraverso la teoria del caos (!?). In parole povere: è un gran casino, non cercare di spiegarti le cose.
RISPOSTA DI FEDE
Le vie del Signore sono infinite. In parole povere: è un gran casino, non cercare di... bla bla.

Vedi però mi sono impegnato per cercare una risposta! ;-)

Un abbraccio
Daniel

digito ergo sum ha detto...

@teddymorsicchio

Uno dei miei parametri di valutazione dei concetti cosmici è la Chiesa. Se li rifiuta, significa che sono validi. Nella letteratura occidentale (anche ecclesiastica) dei primi decenni del 19° secolo, si parlava ancora di reincarnazione... Oggi se dici una cosa del genere ad un prevosto, come minimo, cerca di esorcizzarti. O di portarti a letto. Ma questa è un'altra storia...

Per il resto (il tuo secondo commento), già... il karma è proprio questo. Ammetti per un istante che, in realtà, nella vita ci capiti solo quello che "attiriamo" o, meglio, che la nostra anima si procura, assecondando il karma. Quale via di fuga ci sarebbe? Sai che mi vengono i brividi a pensare che sia così? Indaga, indaga, e fammi sapere, per favore, se scopri qualcosa...

@agnese

Te ed io, mi sa, ci han separati alla nascita. Senza offesa qualora dovessi essere più giovane di me. Abbandonare il senso di colpa... bel dramma... Certo, sarebbe la chiave che apre una consapevolezza veramente superiore ma, nel contempo, potrebbe non essere garanzia di immunità dai fatti della vita. Concordo sul fatto che sia utile non avere più contrasti, (pre)giudizi e sentenze... Per quanto riguarda la mia vita precedente, devo essere stato un addestratore di Hitler, o di qualche aguzzino della sua risma.

Perché non riesco a passare da te sul blog? Mah... Ti ringrazio e ti auguro una splendida serata. O giornata.

@roberto miorelli

Te non sai quanto sono contento di averti "conosciuto". La tua risposta è illuminante, davvero. Sono estasiato da quello che hai scritto e che, quasi nella sua totalità, condivido. Non mi vedi troppo d'accordo sulla soggettività. Da una parte: se l'universo ha le sue regole, ce le ha punto e basta. Non puoi esimerti dal prendere un'ammenda per avere guidato in stato di ebrezza, perché secondo te non eri ubriaco... Dall'altra parte: se una persona assolutamente in pace con sé commette una mostruosità, il destino (o karma, o il trigono giove-urano-saturno, o chissà cos'altro) non si accanisce contro di lui? In queste cose, di assiomatico, non c'è nulla. Contano, però, i pensieri come i tuoi, che pagherei per leggere.

Ah, a proposito, chiamami come desideri...

@elle

non succede nulla. Ho solo pensato che il "mio" quesito potesse avere una risposta, considerando l'elevato profilo intellettuale e morale dei bloggersztzzs. Troppa verità fa male e poca uccide è (ahimé) una cosa vera. Ti abbraccio e ti auguro una buona continuazione

digito ergo sum ha detto...

@daniel

Sul tuo impegno mai avrei dubitato. Un mio caro amico, che per me é una guida, mi ha risposto così: "non hai controllo sulla tua vita perché sei disallineato con l'universo". Quando gli ho chiesto cosa ci disallinea e come potere riallinearcisi, mi ha guardato, ha sorriso e mi ha detto... "caffè?"... Ti abbraccio

@spippy

la tua dolcezza e la tua allegria sono encomiabili. Chissà, magari hai ragione te però, anche in questo caso... non tutto si spiega. Lo so che non c'è una spiegazione a tutto. MA PERÒ so anche che c'è una spiegazione ad ogni cosa. Eppoi, da queste parti, puoi concederti tutti gli errori che vuoi... stiamo mica facendo un tema di itaGliano. A me, con quale cadenza picchiettate i tasti con le dita, interessa poco. Quello che avete dentro, invece, lo difenderei ad ogni costo. Ti abbraccio

Roberto Miorelli ha detto...

Hai ragione su buono e cattivo dovevo precisare un po' meglio. Nel buone e nel cattivo non includo le deviazioni dalla norma ossia le mostruosità e le abberrazioni che solo l'uomo può compiere con incredibile neaturalezza. In buono e cattivo includo quelle differenze sulla percezione che si ha delle proprie azioni il non credere che un comportamento non porti ad un effetto che può essere devastante. Il credere di essere un dio calato sulla terra da chissà quale altro sistema alieno. Il credere che si può fare a meno degli altri perché si È, il passare sopra tutto e tutti per un egemone volontà, per un fine del tutto personale. In poche parole il non rispetto degli altri indipendentemente da chi essi siano.
Inoltre mi sono dimenticato di esplicitare come hai rilevato tu che TUTTO nel bene e nel male torna, questo è fuor di dubbio.
Sono lusingato di ciò che hai detto, grazie!

Roberto

Lone Wolf ha detto...

Adoro passare dal tuo sito, Digito.

E' sempre una nuova scoperta di come l'alchimia dello stupefacente si frammischia a quella dell'etilico puro.

Insomma. Proprio il caso di dire: "Ma ti sei fumato l'impossssibole??".

"No. MA certamente TUTTO IL POSSIBOLE".

Buona domenica.

digito ergo sum ha detto...

@lone wolf

ahahahahaha, mi fai schiattare...

In realtà, è che ogni tanto bevo sempre! Chiaro, no? Un abbraccio

nonsoloattimi ha detto...

Digitino...sono... nervosa!!! ma non nervosa nel senso di arrabbiata, nervosa di ... non lo so!!! hihihihi sono stata chiara no?
smakkone

Fiore ha detto...

Io passo di domenica sera, gli auguri di buon w-e non sono più in tempo a farteli, ma quelli per un buon inizio di settimana sì!
^__^

orchy ha detto...

Quante volte mi son fatte queste domande...
Quante volte compio buone azioni... Quante volte mi dedico agli altri prima che a me stessa...
Quante volte spero fino all'ultimo che si avveri una situazione e non si avvera mai...
Quante volte...UFFFAAAAAAA ...
Si dice che sia destino...se le cose vanno in un certo modo...destino di che???
Buona serata...:-)

LEA ha detto...

" il problema cessa allo svanire di esso"......L. Wittgenstein. Uno dei miei filosofi preferiti....

desaparecida ha detto...

un abbraccio della buonanotte!

digito ergo sum ha detto...

@roberto miorelli

No, non dovevi precisare, non dovevi proprio nulla... ma sono felice tu lo abbia fatto. La discussione, come era prevedibile che fosse, è entrata in un orouburos... Insomma, se sbagli paghi... ma com'è che non c'è un'apparente omologazione nel sistema "bonus - malus"? È qui che, ancora, ho le idee confuse. So che forse la risposta non c'è. MA PERÒ, forse, c'è. Quindi, sono ancora SconfONDUTO... Qui, caro, non se ne esce mica vivi... sa'?

@nonsoloattimi

E come mai? Sarà mica l'ansia da vacanza? Goditela e stop. Hai mai visto un gatto morto sopra a un albero? No, non scervellarti a trovare la risposta... è la domanda che non c'entra un cazzo...
Guarda, quando faccio così mi sto sui maroni da solo. Un abbraccio e buona vacanza. Ovviamente, se hai bisogno di sfogarti, sono qui. Basta che tu non mi faccia male...

@fiore

Strabuona settimana anche a te. Un abbraccio e grazie...

@orchy

Esistesse il destino la vita non avrebbe senso. Oppure un senso indefinibile a noi umani. Invece esistono solo una serie di condizioni che sono indefinibili a noi umani.... ehi! Ma allora... no, dai... :-0 Un abbraccio

@lea

Wittgenstein è veramente encomiabile. Il fatto è che a me piacerebbe risolvere il problema per farlo svanire... Chiedo troppo? E chi lo dice? ;-)

@desaparecida

Grazie, cara, grazie. Ottima settimana a te, dolce.

Dama Verde ha detto...

Scusa Digito, ehm... passo un'altra volta :D

Cominciare così il lunedì, è troppo!!!

A presto e un abbraccio.

digito ergo sum ha detto...

@dama verde

ahahahaha, capisco e approvo. Passa quando vuoi... Un abbraccio

micky1mouse ha detto...

Forse è meglio così. Non sapere quello che ti succede rende la vita più frizzante.
Complimenti, col tuo post mi hai tirato scemo!Ciau!

micky1mouse ha detto...

EH?

...

BOH!

...

Aspetta che rileggo e provo a capirci qualcosa.
Potente la roba che hai preso!

PiEffe ha detto...

"Per quelli che, leggendo questo post, arriveranno a lunedì, buon fine settimana"...: sono salva : l'ho letto lunedi !!!!
Baciamo le mani.

digito ergo sum ha detto...

@micky1mouse

Te crederai mica che io abbii (congoiuntivo ticinese) capito cosa ho scritto, vero? È sempre potente, la roba che prendo. Grazie di essere passato.

@pieffe

quale onore? Tutto bene? Mi hai fatto preoccupare... pensa un po' se non SARESTI arrivata a lunedì per colpa mia... Bacio l'anello, Donna Pieffe

Baol ha detto...

Beh, digito....che ne dici di scriverle a 4 mani? ;)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Perchè il karma non esiste, esiste il destino ed esiste la fortuna. E come vedi, alcuni hanno un destino più sfortuanato o se vuoi un karma negativo....

Poi oggi c'è anche una novità: il karma precario...

digito ergo sum ha detto...

@baol

Con te, me, scriverebbe pure l'elenco telefonico di Niù Iorch. Dalla a alla emme. Un abbraccio

@rockpoeta

Kapatazz! Ho sempre creduto che né il destino né la fortuna esistessero... Al karma precario, credimi, ho sempre creduto. Un abbraccio, caro

una piccola e febbricitante mente ha detto...

il karma non centra nulla, perchè come dice sempre una mia amica: "esiste il tuo piano e quello degli dei, purtroppo non coincidono mai".
L'unica soluzione plausibile è sorridere e prendersi con meno serietà, succede di tutto a sto mondo e sempre nel momento migliore o peggiore che dir si voglia, ma tu che vuoi davvero?
uhmmm digitino, forse hai bisogno di un pochino di zucchero, di brio, di frivolezza, insomma una boccata d'aria fresca e diversa, a me aiuta sempre, pigliati il trolley e vai a trovare un tuo amico/a a fanculolandia, quando tornerai a casa ti sentirai più leggero.
digitino, pensa io non riesco più ad innamorarmi, e se continuerà così, presto o tardi mi trasformerò in madre teresa di calcutta, almeno qualcosa di buono lo lascerò.
ti voglio bene.miao!

Fiore ha detto...

Oh digitino, mio digitino. Perché sei tu, digitino?

E' il karma, comunque, come diceva il mio amico Earl. Conosci?

Simona ha detto...

caro Digito, dopo i risultati elettorali sono in cerca di un paese che mi accolga. c'è posto in Svizzera?

dressel1981 ha detto...

E 'sti domandoni da un miliardo di euri? ho visto il tuo meme; memerò a breve

zefirina ha detto...

io cerco solo di sta' KARMA, come dicheno a roma, il resto viene da sè

digito ergo sum ha detto...

@una piccola e febbricitante mente

Te sai bene cosa io pensi di te. E, questo, mi basta... Per il resto, fosse come dici tu, ancora una volta non si arriva ad una risposta, ti chiederei, allora: perché, anche lasciandosi scivolare tutto addoso, prendendola come viene, non si ottengono sempre gli stessi risultati? Quali sono i "parametri" che sfuggono...? Ti innamorerai, di certo, e troverai qualcuno che possa intuire quanto sei fantastica. Te lo auguro di cuore e so che accadrà. L'importante che, quando sarai innamorata, amerai così come sei. Ti abbraccio

@fiore

Dovessi fare una lista delle cattive azioni, finire nel 2050. Alla tenera età di 78 anni. Brividi... Ti abbraccio...

@simona

Venite voi o vengo a prendervi io? ;-)

@dressel1981

Welcome home! Me(s)merizza, mesmerizza, grazie...

@zefirina

ahahahha.... ma funziona daVero? Abbasta? Come dite voi 'antri 'a Roma? Un abbraccio, cara

Baol ha detto...

guarda che la proposta è seria, sempre disponibile alle collaborazioni ;)

Non commento al posta sopra solo perchè è così intimo e personale.

Un abbraccio

digito ergo sum ha detto...

@baol

anche la mia risposta è seria. Anche se faceta. Facete voi...
Io, se c'è da collaborare e iNparare, mi c'INficco...

Ti ringrazio... ogni sensibilità è da osannare. Un abbraccio anche a te

luce ha detto...

La verità sicuramente non esiste perché ognuno vede le cose da una diversa prospettiva ciò che per te può essere una punizione del karma per altri potrebbe rivelarsi un dono una cosa che ci sembra negativa può poi trasformarsi in qualcosa di positivo, qualcosa di triste se ossevato da un'altra angolatura può assumere contorni diversi...tutto ha una soluzione il difficile è capire se la soluzione è la migliore.

digito ergo sum ha detto...

@luce

Dopo tanto peregrinare mentale, attività a cui mi sono dedicato nei giorni a seguire la pubblicazione di questo post, sono giunto ad una conclusione più o meno simile. Se fossi passata qualche giorno fa (a proposito: ti ringrazio lo stesso di essere passata) mi avresti risparmiato un sacco di fatica, avrei dormito di più e sarei vissuto più lucido. E non solo perché sono calvo. Le mie borse sotto agli occhi, sono colpa tua! ;-0

Grazie di avere detto la tua, brillante, opinione.

Renata ha detto...

Ciao Digito, il tuo caotico, stupendo fare il punto e girarci attorno e cercar di dire e cercar di far pensare MI E' PIACIUTO INFINITAMENTE. Ci si specchia, ci si ritrova e, riflettendo si sorride. Bacio ?!

digito ergo sum ha detto...

@renata

bacia, bacia... che io ti abbraccio....

acquachiara ha detto...

forse arrivo un po in ritardo su questo post molto bello.
I meccanismi ci sono e funzionano in modo perfetto, sono le nostre sensazioni a cambiare la valutazione,
il nostro pensiero crea e lo fa sempre, quello che cambiano sono i tempi perché sono direttamente collegati all'intensità dell'intenzione e alla vera necessità evolutiva del desiderio.
Non è un controsenso che quando si smette di pensarci le cose arrivano, ma è una chiarezza necessaria all'universo per realizzare il nostro desiderio, ovvero, quando esprimo un desiderio/pensiero pongo un decreto energetico, se riesco a farlo chiaro e netto meglio ancora, poi continuo a pensarci e questo, anche se non cambia il decreto di base, in realtà continua a modificarlo rendendolo sempre meno chiaro.
E' un po come se l'Universo quando smetti dicesse: era ora, sei deciso ? non modifichi più ?, finalmente posso dar corso alla realizzazione.
Probabilmente sugli aspetti negativi senza accorgersene siamo più determinati, o più coinvolti emotivamente, o sono più necessari di altri per la nostra evoluzione, perché se il desiderio, specialmente materiale, è in contrasto con il programma dell'anima potrebbe trovare veramente tempi lunghi per la realizzazione, spostandosi addirittura in vite successive :-)

spero di avermi spiegato ahahahah

digito ergo sum ha detto...

@acquachiara

ti hai spiegata eppure bene, e ti ringrazio di avere detto la tua. Soddisfa quasi tutte le mie incertezze sull'argomento, la tua risposta. Perché quando hai ottenuto senza "bramare", quindi "dimenticando" come dici te, e stai mantenendo quanto hai ottenuto con tutta l'umiltà di cui puoi, lo perdi sempre? Guarda che qua, il montepremi, raddoppia ;-)
Grazie di avermi illuminato.